menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Dipendenti dell'Agenzia delle Dogane in servizio (Foto tratta da Google Immagini)

Dipendenti dell'Agenzia delle Dogane in servizio (Foto tratta da Google Immagini)

Lavoro, l'Agenzia delle dogane cerca 80 dipendenti tra Veneto e Friuli

Importante opportunità di lavoro segnalata dalla Regione Veneto. Il commento dell'assessore Donazzan: «Avviso di mobilità nel pubblico impiego per aiutare le imprese venete»

Da venerdì 1 marzo nelle rete intranet della Regione Veneto è pubblicato l’avviso di selezione per acquisire personale regionale o delle altre pubbliche amministrazioni del Veneto da destinare in comando agli uffici delle Dogane del Veneto e del Friuli Venezia Giulia, ai sensi dell’art. 30 comma 2 – sexies del decreto legislativo 165/2001.

 
L’Agenzia interregionale delle Dogane e dei Monopoli sta cercando 80 dipendenti, di cui 43 da destinare nel territorio regionale del Veneto: 4 per l’Ufficio delle Dogane di Padova, 8 per Treviso, 16 per Venezia, 8 per Vicenza, 7 per Verona. Il bando di reclutamento all’interno del pubblico impiego è nato dalla collaborazione istituzionale tra la Direzione regionale dell’Agenzia e l’Assessorato al Lavoro della Regione Veneto, volta a migliorare i servizi doganali alle realtà produttive del territorio. «La Regione Veneto ha costruito un’interlocuzione con il direttore interregionale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Franco Letrari – spiega l’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan - che si è dimostrato fin da subito molto disponibile per trovare una soluzione comune alla necessità di migliorare i servizi per le imprese del Veneto. Si tratta di un'esigenza molto avvertita dal mondo produttivo dell’industria veneta e nordestina, e che ci è stata rappresentata in particolare da William Beozzo, presidente regionale della Confederazione dell’Impresa Manifatturiera Italiana (Confimi). Il Veneto esporta ogni anno prodotti e attrezzature per oltre 61 miliardi di euro, con un trend in crescita costante. Le nostre aziende, e in particolare quelle dei settori più legati agli scambi internazionali come la meccanica, la moda e il comparto agroalimentare, devono assolvere quotidianamente ad una grande mole di pratiche – evidenzia Donazzan - Celerità nei tempi e assistenza nelle procedure sono un importante elemento di competitività per le nostre imprese. Per questo ho condiviso con il direttore regionale dell’Agenzia interregionale la necessità di provare a migliorare la vita delle imprese, rendendo più efficiente il servizio con il potenziamento degli uffici esistenti, senza costi aggiuntivi per la spesa pubblica».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Attualità

L'Arsenale di Roncade ceduto al fondo francese C-Quadrat

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zona gialla dal 26 aprile, Confcommercio: «Grande iniezione di fiducia»

  • Incidenti stradali

    Scontro in A4 tra due tir e un'auto: morto sul colpo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento