Attualità

Apre la Casa Funeraria COF, la prima realtà del suo genere nel territorio trevigiano

Aperta tutti i giorni, si tratta di una struttura privata in cui poter trasferire e vegliare i propri cari fino al giorno delle esequie. Ci saranno anche cucce, giochi e ciotole per gli amici a 4 zampe

AA Treviso, a pochi passi dall’ospedale Cà Foncello, è tutto pronto per l’apertura (prevista per l’inizio del mese di giugno) del primo centro cittadino appositamente realizzato per vegliare i propri cari fino al momento delle esequie, un luogo speciale progettato per favorire l'intimità necessaria nei momenti di difficoltà. A poco più di un anno dall’inizio del cantiere, infatti, il Centro Onoranze Funebri ha presentato ieri la sua nuova innovativa Casa Funeraria così come pensata negli ultimi 10 anni dai proprietari Fernando Pizzolon, Antonio Pasini, Davide Riccardi, Elisabetta e Roberto Linzi assieme alle agenzie affiliate Zamberlan, Corona, Severin e Baù. «Abbiamo pensato ad una struttura adatta a tutti, un luogo in grado di offrire riservatezza lontano dalla tradizionale concezione di obitorio, un edificio in cui ogni cosa è stata pensata per creare un’atmosfera intima, accogliente e tranquilla» spiega Pasini.

Aperta tutti i giorni dell’anno, la Casa Funeraria sarà disponibile gratuitamente per tutte le famiglie che si affideranno a COF, non andando dunque ad aumentare il costo dei servizi funebri. «Abbiamo deciso di ripensare il servizio funebre non come un semplice atto burocratico, ma contestualizzandolo al periodo storico che stiamo vivendo, assecondando quelle che sono le esigenze delle famiglie e le volontà del defunto in modo tale da essere un supporto nel processo di elaborazione del lutto e non l’ennesima incombenza da gestire» afferma Pizzolon. Proprio per questo, la Casa Funeraria è caratterizzata da un ampio spazio dedicato alla “Sala del commiato”, utilizzabile sia per funzioni laiche che commemorazioni. Inoltre, nel progetto sono state realizzate anche cinque salette interamente personalizzabili e riservate alle famiglie. Ognuna di queste è difatti dotata di schermo e impianto video grazie ai quali sarà possibile riprodurre filmanti, musiche o fotografie della vita passata insieme al proprio caro. Un’attenzione particolare è stata poi rivolta anche gli amici a quattro zampe, spesso parte integrante delle famiglie, tanto da predisporre per loro cucce, giochi e ciotole.

«La Casa Funeraria arricchisce i servizi a disposizione della nostra comunità. Si tratta di un ambiente accogliente e familiare, utile per affrontare un momento doloroso come il fine vita per sentirsi così meno soli nella fase del distacco» dichiara il sindaco Mario Conte. Insomma, un luogo nuovo per concezione e conformazione, dove riappropriarsi del tempo e dell'intimità tipica di un'abitazione. «Il tempo è il denominatore comune dei servizi che offriamo – chiosa Elisabetta Linzi – Crediamo che restituendogli valore nel momento dell’addio, quale parte fondamentale del processo di elaborazione del lutto soprattutto nei bambini, sia nostro dovere non solo come impresari funebri ma specialmente come esseri umani. Semplificare la vita alle famiglie è il nostro obiettivo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre la Casa Funeraria COF, la prima realtà del suo genere nel territorio trevigiano

TrevisoToday è in caricamento