Attualità Preganziol

Avanzo di bilancio da 4 milioni di euro: «Tesoretto per rilanciare la comunità»

Il Comune di Preganziol verso l'approvazione del bilancio consuntivo in programma giovedì 30 aprile. Il sindaco Paolo Galeano commenta le ultime novità dal Comune

Mancano ormai pochi giorni all'approvazione del bilancio consuntivo in consiglio comunale a Preganziol, fissata per domani, giovedì 30 aprile 2020. Il sindaco Paolo Galeano ha commentato la notizia con queste parole:

«Sarà anzitutto il primo consiglio in videoconferenza per il nostro Comune: anche tale seduta, come ormai avviene da 6 anni, sarà comunque seguibile in streaming dalla cittadinanza. Il punto focale sarà l'approvazione del bilancio consuntivo 2019. Aspettavamo questo consiglio come passo per noi importante perché avrebbe dato il via, senza crisi Covid-19, all'utilizzo dell'avanzo di amministrazione per sviluppare l'ambizioso programma di opere che abbiamo inserito nel nostro programma per questo mandato. Dopo questi mesi di fermo a causa del Covid, con una comunità che conterà a breve quante saranno le ossa rotte del tessuto socio-economico, l'approvazione del consuntivo, che metterà nero su bianco un avanzo libero di 3.900.000 euro, rimane comunque un passaggio fondamentale per certificare l'importante tesoretto che sarà ora primariamente destinato a due cose fondamentali:
- compensare, se no lo farà lo Stato in tutto o in parte (anche se il Governo ha stanziato 3,5 miliardi per questo a fronte dei 5 miliardi richiesti da Anci) le importanti minori entrate del nostro bilancio: stiamo facendo le prime stime ad occhio e croce i minori introiti potrebbero essere fra i 500mila ed i 700mila euro (circa il 10% delle entrate) ma questi sono dati assolutamente volubili.
- dare al via ad una serie importante di azioni per sostenere i tanti soggetti del nostro territorio che ne hanno bisogno: famiglie (abbiamo già consumato, con 216 richieste ad oggi pervenute, 60000 euro degli 89mila arrivati dallo stato per buoni spesa, e siamo solo al primo giro!); aziende, associazioni sportive e soggetti gestori degli impianti, progetti di sollievo per le famiglie con figli, (elenco non esaustivo) … insomma la lista di richieste è lunga già ora, figuriamoci a fine crisi visti i tempi di riapertura "lenti".

Su una somma totale di quasi 9 milioni di impegni, le spese che caratterizzano per la quasi totalità l'attività del nostro comune sono:
- 2.740.000 di spese e investimenti per funzionamento e servizi generali;
- 1.730.000 di spese e investimenti per ciclabilità e manutenzione stradale;
- 1.570.000 di spese e investimenti per il sociale;
- 1.140.000 di spese e investimenti per l'istruzione;
- 480.000 di spese e investimenti per la tutela dell'ambiente
- 315.000 di spese e investimenti per l'ordine pubblico e la sicurezza
e da ciò si evince chiaramente come il nostro ente abbia voluto improntare fortemente il suo percorso in maniera green, con una forte attenzione ai giovani ed ai più deboli. Il bilancio del nostro comune è quindi in salute ed ha questa importante disponibilità da giocare: avremmo dovuto sviluppare il programma del mandato con opere significative che continuassero in questo solco: pur non accantonando i sogni nostri e quelli della nostra comunità, evidentemente però ora le priorità sono tutte affinché la comunità, prima di tutto, rimanga viva ed in salute. Noi ce la metteremo tutta pur a fronte delle immense difficoltà del momento».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avanzo di bilancio da 4 milioni di euro: «Tesoretto per rilanciare la comunità»

TrevisoToday è in caricamento