rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità Tarzo

Male incurabile, operatrice sanitaria perde la vita a soli 51 anni

Arianna Gaiot ha perso la vita all'hospice "Antica Fonte" di Vittorio Veneto. Sei mesi fa le era stato diagnosticato un tumore alle corde vocali. Lascia il marito Enzo, mercoledì 3 novembre i funerali a Tarzo

Le comunità di Tarzo e San Pietro di Feletto sono in lutto per la prematura scomparsa di Arianna Gaiot, operatrice sanitaria mancata a soli 51 anni. A maggio 2021 le era stato diagnosticato un tumore alle corde vocali, malattia rivelatasi fulminante e incurabile.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", Arianna si era sottoposta ad un intervento al ginocchio dopo una brutta caduta. L'operazione era riuscita e tutto sembrava andare per il meglio ma, sei mesi fa, le è stata diagnosticata la malattia fatale. Tumore alle corde vocali: in pochissimo tempo Arianna ha perso la voce e, nonostante le terapie in ospedale a Treviso e Vittorio Veneto e un delicato intervento chirurgico, per la 51enne non c'è stato nulla da fare. Il decesso è avvenuto all'Hospice "Antica Fonte" di Vittorio Veneto. Operatrice sanitaria presso l'istituto "Suore Ancelle di Gesù Bambino" a San Pietro di Feletto era stimata per la sua professionalità ed empatia verso le ospiti del centro. A piangerla oggi il marito Enzo. I funerali saranno celebrati domani, mercoledì 3 novembre, alle ore 15 nella chiesa parrocchiale di Tarzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Male incurabile, operatrice sanitaria perde la vita a soli 51 anni

TrevisoToday è in caricamento