rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Attualità Montebelluna

Addio ad Arnaldo Bertini, ciclismo trevigiano in lutto

Aveva 88 anni ed era stato consigliere, segretario e presidente onorario dell'Unione cicloturistica di Montebelluna. Malato ormai da due anni, lascia la moglie Maria Antonietta, i figli Paola, Giovanni, Luisa e Anna

Ciclismo trevigiano in lutto per la scomparsa di Arnaldo Bertini. Originario di Montebelluna, ha rappresentato un punto di riferimento nell'Uct (Unione cicloturistica) di Montebelluna società per la quale è stato consigliere, segretario e presidente onorario. La sua morte, avvenuta a 88 anni, comporta la scomparsa di un pezzo di storia montebellunese.

Numerosi e motivati i riconoscimenti. In occasione del congresso di Rimini della Federazione Ciclistica Italiana l’Uct Montebelluna ha ottenuto la “Stella d'oro per distinzione al merito”. Nel 2007 era stato nominato presidente onorario dell'associazione Pedali di Marca per la Gran Fondo del Montello. Nella società di Montebelluna era lui l’anima dell’organizzazione e della segreteria. Per 61 anni, Arnaldo Bertini è stato il cardine, prima da commesso e poi da titolare, dello storico negozio di stoffe Rostolis di via Cavour di Montebelluna, che ha continuato a seguire, fino alla chiusura del 2007, anche dopo aver ceduto l'attività alle figlie. E per questo, nel 2010 gli è stato conferito dal Comune il premio “Fedeltà al lavoro”. Rappresenta anche un'enorme perdita per la famiglia: la moglie Maria Antonietta, i figli Paola, Giovanni, Luisa e Anna, la nuora, i generi e nove  nipoti. Malato da circa due anni, Arnaldo da 18 giorni era ricoverato in ospedale e non è più tornato a casa. I funerali saranno celebrati venerdì 21 gennaio, alle 15.30, nel Duomo di Montebelluna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio ad Arnaldo Bertini, ciclismo trevigiano in lutto

TrevisoToday è in caricamento