rotate-mobile
Attualità Castelfranco Veneto

Maltempo, la Marca in allerta: paura nell'Asolano e nella Castellana

Salito il livello di Muson dei Sassi e Avenale a Castelfranco Veneto. Esondati il torrente Ru a Fonte, il Pighenzo e il Brenton a Bessica di Loria. Evacuato un asilo nido a Roncade, a Casale distribuiti sacchi di sabbia ma il Sile non ha per ora provocato allagamenti

Come previsto l'ondata di maltempo ha provocato gravi problemi al territorio soprattutto nell'Asolano e nella Castellana. A Pagnano il Muson dei sassi è esondato e alcune abitazioni si sarebbero allagate, soprattutto via della Sega, strada principale di Villa d'Asolo. Sempre ad Asolo il sindaco Migliorini ha disposto la chiusura anticipata delle scuole alle ore 13, anzichè alle 16. Alto il livello dell'Avenale ma Castelfranco Veneto (dove il sindaco Stefano Marcon ha aperto fin da ieri il Coc) non ha per fortuna avuto le gravi conseguenze delle precipitazioni di giovedì scorso. Esondati alcuni corsi d'acqua secondari, come il Ru a Fonte oltre al Brenton e al Pighenzo a Bessica di Loria. Ovunque la distribuzione dei sacchi di sabbia da parte di protezione civile e forze dell'ordine ha limitato i danni. Allerta anche a Casale sul Sile in mattinata per il livello del fiume Sile ma la situazione sarebbe per ora sotto controllo.

Sono più di trenta gli interventi già effettuati dai vigili del fuoco per allagamenti e danni d’acqua causati per il maltempo che sta interessando tutta la regione dal pomeriggio di ieri. Le zone più interessate dalla nuova perturbazione sono le province di Verona, Vicenza e Treviso. La situazione più critica in località Peri nel comune di Dolcè (VR) per l’esondazione del torrente Ri. I vigili del fuoco stanno intervenendo con squadre di Bardolino e Verona con personale soccorritore fluviale alluvionale. In provincia di Treviso segnalate piccole tracimazioni a Villa D’Asolo hanno invaso le strade, a Castelfranco Veneto al lavoro la protezione civile sul torrente Avenale per il travaso di acqua in un altro canale, mentre le idrovore dei vigili del fuoco sono state dislocate ad Asolo.

avenale-casteo

Nel primo pomeriggio di martedì 21 maggio, il Comune di Castelfranco Veneto ha diramato un nuovo avviso alla cittadinanza: "La situazione meteo è in peggioramento - si legge nell'avviso -. Ai cittadini si raccomanda di limitare gli spostamenti allo stretto necessario. Le piogge a nord di Castelfranco Veneto stanno mettendo in crisi l'Avenale mentre il livello del Muson è in costante crescita. Casse ed idrovore sono in funzione"..

Poco prima delle 17 è terminata la crescita dell’Avenale che corre tra gli argini ed il Muson dovrebbe aver raggiunto il picco di crescita e l’onda di piena Castelfranco. Non risultano particolari criticità ed esondazioni. Situazione è costantemente monitorata al COC dal Sindaco assieme al personale del Comune e della Protezione Civile presente sul territorio. Intanto è terminata la distribuzione di sacchi di sabbia.

Il Muson dei sassi

RACCOLTA FONDI PER L’EMERGENZA ALLUVIONE

Il territorio di Asolo lo scorso giovedì 16 maggio è stato colpito da un evento atmosferico che ha causato allagamenti in molte abitazioni, attività economiche con danni ingenti a beni e proprietà.

Per dare sostegno per le prime necessità di famiglie, cittadini e attività colpite dall'alluvione IL COMUNE DI ASOLO ha attivato un conto corrente per la raccolta di donazioni in risposta alla generosità di tanti che hanno chiesto come poter aiutare.

COME DONARE?
Bonifico bancario al seguente iban
IT69W0306912117100000301545   
Intesa Sanpaolo 
intestato a  
DONAZIONI EMERGENZA ALLUVIONE COMUNE DI ASOLO
specificando la causale
 “Donazione emergenza alluvione 2024”

L'allagamento a Villa d'Asolo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, la Marca in allerta: paura nell'Asolano e nella Castellana

TrevisoToday è in caricamento