menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I rappresentanti dell'Associazione Islamica consegna la donazione al sindaco di Villorba

I rappresentanti dell'Associazione Islamica consegna la donazione al sindaco di Villorba

Coronavirus, associazione islamica dona 6.100 euro al Comune di Villorba

La donazione è il frutto di una raccolta organizzata dai membri dell’associazione in rappresentanza della collettività musulmana residente a Villorba e dintorni

L’associazione Culturale islamica di Treviso ha donato 6.100 euro al Comune di Villorba. La somma è stata raccolta tra la collettività musulmana residente nel Comune e nelle immediate vicinanze allo scopo di sostenere le attività di solidarietà in atto verso chi ha sta subendo le conseguenze della pandemia da Covid-19.

La consegna della donazione è stata preceduta da una breve dichiarazione da parte dei membri dell’associazione (Wahmane Abdellah, Wahmane Badr, Wahmane Leila e El Yasmine Abdelghani) nella quale è stato detto che «nonostante le nostre radici siano ancorate al suolo di altri Paesi, il nostro amore per l’Italia ci spinge a fare tutto il possibile per aiutare la comunità alla quale apparteniamo. Proprio per questo ci siamo presi l’incarico di raccogliere una piccola somma di denaro da donare al Comune di Villorba. Con questo gesto - hanno continuato i rappresentanti dell’associazione - ci auguriamo di trasmettere il nostro senso di appartenenza alla comunità italiana e gli insegnamenti che ci ha conferito la nostra religione, in particolare l’insegnamento riportato nel Sacro Corano di cooperare alla bontà e alla pietà». Marco Serena, sindaco di Villorba, ha ringraziato i rappresentanti dell’Associazione Culturale Islamica che, ha sottolineato: «E' sempre presente, proattiva e propositiva all’interno della comunità villorbese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento