Mercoledì, 4 Agosto 2021
Attualità

Vaccini, Zaia: «In Veneto 36mila richiami AstraZeneca da riprogrammare»

Lunedì 14 giugno il nuovo punto del Governatore: «Chi ha meno di 60 anni ed è stato vaccinato con AstraZeneca riceverà la seconda dose Pfizer o Moderna». Nessun nuovo decesso per Covid nelle ultime 24 ore

Luca Zaia e l'assessore Lanzarin

«Oggi voglio fare chiarezza sulle novità riguardanti i vaccini emerse negli ultimi giorni: dall'8 aprile 2021 Johnson&Johnson ed AstraZeneca erano stati raccomandati dal Ministero della Salute solo a chi aveva più di 60 anni. Come Regione avevamo applicato alla lettera questo provvedimento tanto è vero che non abbiamo mai organizzato i famosi "Open Day" visti in altre regioni italiane. La nuova circolare del Ministero della Salute rende invece obbligatorio somministrare a chi ha ricevuto la prima dose AstraZeneca e ha meno di 60 anni i vaccini Pfizer o Moderna». Inizia con queste parole, lunedì 14 giugno, il nuovo punto sulla campagna vaccinale del presidente Zaia. 

«Sono 36mila i richiami da riprogrammare in Veneto per chi ha ricevuto la prima dose AstraZeneca. Dovranno essere tutti vaccinati con Pfizer e Moderna. Quattro, finora, i cittadini che hanno rifiutato la vaccinazione "eterologa" (con due vaccini diversi). Da quel che si capisce - spiega il presidente - le forniture di luglio non saranno in aumento quindi questo è un nuovo problema a cui dover far fronte. Stiamo cercando di sfruttare al massimo le dosi Pfizer per ricavarne sette da ogni flacone. Con il senno di poi abbiamo fatto bene a non vaccinare in massa gli Under 60 con AstraZeneca. In Veneto solo il 4% della popolazione sotto i 60 anni è stata vaccinata con quei due vaccini - ha aggiunto Zaia - Al momento non sarà possibile per le persone sopra i 60 anni vaccinate con AstraZeneca ricevere la seconda dose con un altro vaccino. Un milione e 81mila i cittadini che hanno completato la vaccinazione con doppia dose (o dose unica Johnson&Johnson). Nel frattempo i 60enni vaccinati in Veneto sono saliti all'81%, i 50enni al 69%, mentre la fascia dai 40 ai 49 anni è arrivata al 65% (tra vaccinati e prenotati). Possiamo dire che la messa in sicurezza degli Over 60 è avvenuta con successo nella nostra Regione» ha concluso Zaia.

Il bollettino di Azienda Zero

Nelle ultime 24 ore sono 19 i nuovi positivi trovati in Veneto su 6.449 tamponi fatti per un'incidenza dello 0,29%. I positivi attualmente in isolamento a livello regionale sono 5.880. 444 i ricoverati negli ospedali del Veneto di cui 52 pazienti Covid in Rianimazione. Nessun nuovo decesso nelle ultime 24 ore. Era dal 20 agosto 2020 che non avevamo bollettini senza decessi.

Il video della diretta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, Zaia: «In Veneto 36mila richiami AstraZeneca da riprogrammare»

TrevisoToday è in caricamento