menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Athos Bottin (Foto tratta da Facebook)

Athos Bottin (Foto tratta da Facebook)

Bar e locali in lutto: il sorriso di Athos si è spento a soli 54 anni

Athos Bottin è stato stroncato da un malore improvviso. Barman simbolo dell'Athabaska di Valmareno, lavorava per il pub osteria "Al Campanile". Decine i messaggi di cordoglio

«Non è mai facile trovare le parole giuste in questi momenti, sei sempre stato il nostro punto di riferimento, hai avuto sempre una parola e un sorriso per tutti. Sei stato il primo dei nostri maestri, hai sempre lasciato a bocca aperta tutti».

Con queste parole i gestori del cocktail bar Athabaska hanno voluto salutare la scomparsa di Athos Bottin, morto a soli 54 anni per un malore improvviso che non gli ha lasciato alcuna via di scampo. Insieme a Sante Contessotto e Salvino Carniel, Athos aveva avviato il celebre locale nella frazione di Follina dov'era conosciuto da moltissime persone. Negli ultimi tempi Athos lavorava per il  bar "Al Campanile", ma sono in molti oggi a ricordare le serate in sua compagnia anche al "Geographic" di Conegliano o al "Fest On" di San Vendemiano. Un personaggio simbolo non solo per tutti i bartender della zona ma anche per centinaia di clienti, conquistati dal suo entusiasmo contagioso e dal carattere sempre affabile anche nei momenti più intensi di lavoro. Specializzato nella preparazione dei cocktail, la notizia della sua scomparsa ha raccolto in queste ore decine di messaggi di cordoglio da tutto il Veneto. Athos lascia la moglie Lisa e il figlio Erik. La data dei funerali verrà fissata nelle prossime ore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento