Maturità: gli auguri del presidente Zaia agli studenti veneti

"Siate voi stessi e ricordatevi dei ragazzi del '99". E' stato questo l'invito che il presidente del Veneto ha rivolto ai maturandi in procinto di affrontare gli esami di fine anno

TREVISO “Coraggio, ragazzi, in bocca al lupo: siate voi stessi e affrontate con serenità la prova della maturità”. Sono queste le parole che il presidente del Veneto Luca Zaia ha scelto per rivolgersi ai maturandi che affronteranno la prima prova dell’esame di maturità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A tutti voi un pensiero solidale e di incoraggiamento: non abbiate paura di non essere all’altezza, i vostri insegnanti vi hanno ‘allenato’ con impegno e competenza e voi – prosegue il presidente - saprete mettere a frutto quanto avete imparato, i vostri interessi e l’originalità del vostro pensiero”. “Anche se sono passati ormai trent’anni, ricordo ancora l’ansia della vigilia per l’incognita di una prova che deve valutare, in breve, un intero percorso scolastico e umano. Ma ricordo anche che ci dava tranquillità la consapevolezza di arrivare alla meta avendo fatto il nostro dovere al meglio, con passione, pazienza e impegno”. “In molti hanno ricordato che siete i ragazzi del ’99 e che cento anni fa altri ragazzi del ’99 in questi giorni erano in prima fila, nelle trincee tra Grappa e Piave, nella battaglia decisiva che riscattò Caporetto e segnò la rotta degli imperi centrali – conclude il presidente – Quella fu ben altra prova di maturità, tragica e immane, affrontata nel sangue. Ma se c’è un ‘filo rosso’ che vi accomuna a quella generazione così lontana nel tempo è il coraggio e la generosità della gioventù, che non si sottrae mai a nuove prove. Non abbiate paura di mettervi alla prova, anche nel ricordo di quei ragazzi che cento anni fa hanno donato al Veneto, anche al prezzo della vita, la dignità di essere una terra libera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grandine e temporali, la Marca nella morsa del maltempo

  • Folle lite a Cornuda, il proprietario di casa aveva ucciso la madre da giovane

  • Nuovi contagi da Coronavirus nella Marca: in tre positivi al test sierologico

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Travolta sulle strisce pedonali, anziana ricoverata in rianimazione

Torna su
TrevisoToday è in caricamento