rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Autismo: il diritto di sapere e di conoscere

Un convegno dell'impresa sociale cooperativa Castel Monte il 13 aprile, alla presenza della ministra per la Disabilità, Erika Stefani, e della vicepresidente di Confindustria, Maria Cristina Piovesana.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Martedì 13 aprile alle ore 16, in streaming, ci sarà l'incontro sul tema “La resilienza nella diversità: il diritto di sapere e di conoscere". In questo caso specifico per resilienza si intende avere la capacità e la voglia di reagire alle avversità, valore distintivo delle persone autistiche. Se ne discuterà nel corso dell'annuale convegno che l'impresa sociale cooperativa Castel Monte organizza in riferimento e in occasione della Giornata Mondiale per l'Autismo (ogni anno il 2 aprile) e di quella della Disabilità (2 dicembre). Scopo di queste giornate è richiamare l'attenzione sulle problematiche personali degli individui disabili e, fra questi, degli autistici e delle loro famiglie.

Un'attenzione importante, poiché dovrebbe stimolare iniziative atte alla gestione e, se possibile, alla risoluzione dei diversi problemi che ostacolano la loro vita. Molti di questi, come sta dimostrando Castel Monte, sono realizzabili se i diritti, già definiti e stabiliti per loro, fossero fruibili. Il 2 aprile 2021 è stata una giornata significativa per attivare nuova sensibilità. Molte cose sono state dette. Delle problematiche delle persone autistiche si è parlato, ora è necessario passare ai fatti concreti. Castel Monte, nell'aver apprezzato l'istituzione del Ministero per la Disabilità e la scelta come ministra di una veneta, Erika Stefani, ha ritenuto importante chiedere alla stessa una sforzo nell'ascolto delle persone disabili e delle loro famiglie. "Da loro può accogliere e sapere quali sono le necessità e le aspettative. Inoltre - spiegano da Castel Monte - abbiamo avanzato alla ministra la richiesta di attivare, il più presto possibile, la fruizione dei diritti già definiti e, per gli autistici, la necessità di aumentare lo spazio del sapere e del conoscere, affinché cresca la loro autonomia". Nelle risposte per aumentare la loro autonomia, c'è anche quella del lavoro. "Su questo, il ruolo delle Associazioni imprenditoriali è determinante. A tal fine, al convegno parteciperà anche la vicepresidente di Confindustria, Maria Cristina Piovesana".

Un'idea e un obiettivo, quella dell'autonomia delle persone con sindrome di autismo, alla quale Castel Monte lavora da anni, su indicazione e, fino alla sua prematura scomparsa, con la collaborazione del professor Lucio Moderato. "In suo ricordo continueremo su questa strada con la comunità 'Casa del Campo' di Cavaso del Tomba, per autistici maggiorenni, e con il progetto di Assistenza Domiciliare. Importanti idee, in fase avanzata di progettazione, sono state assegnate da Castel Monte all’impresa sociale Holos, nuovo punto di promozione e ideazione per l'autismo". Di tutto questo si parlerà nel convegno del 13 aprile, alle ore 16, su piattaforma Teams: urly.it/3c83p L'incontro sarà introdotto dal presidente di Castel Monte, Giuseppe Possagnolo e da Cristina Panisi (responsabile scientifico di Holos). Ci saranno Alessandra Polin (Assindustria Venetocentro), Francesco Benazzi (direttore generale Ulss 2 Marca Trevigiana), Marco De Sabbata (direttore Inps di Treviso) e Paola Roma (presidente della Conferenza dei Sindaci dell'Ulss 2 Marca Trevigiana).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autismo: il diritto di sapere e di conoscere

TrevisoToday è in caricamento