Ferma il bus per soccorrere un'anziana caduta: lei telefona per ringraziarlo

E' successo martedì 7 aprile nei pressi di Piazza Duomo a Treviso. L'anziana era caduta attraversando la strada. I due si sono sentiti tramite la Sala controllo esercizio di Mom

Erano le 7.55 di martedì mattina, 7 aprile, quando il bus della linea urbana 21 stava affrontando via Cesare Battisti  in centro storico a Treviso. Alla guida dell'autobus c'era Arone B, autista Mom che, arrivato quasi in piazza Duomo, ha visto un'anziana signora riversa a terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna era caduta attraversando la strada ma nessuno le aveva prestato soccorso. Le poche auto in transito la superavano scansandola.  L’autista del bus a quel punto non ci ha pensato due volte: ha fermato il mezzo ed è sceso. L’ha aiutata a sollevarsi e a spostarsi verso il marciapiedi. Accertatosi che stesse bene è ripartito. Poteva finire lì, con un “grazie” e un “di nulla” in risposta. Invece la signora, una volta rientrata a casa,  ha sentito la necessità di ringraziare pubblicamente lo sconosciuto autista. Non sapendo come ritrovarlo ha chiamato la Questura di Treviso che, a sua volta, ha contattato la Sala controllo esercizio di Mom. Rintracciato il conducente e atteso che terminasse il suo turno guida, l’anziana ha potuto parlare al suo soccorritore e fargli sapere il suo grazie. Nonostante la situazione difficile che stiamo vivendo, nonostante l’allontanamento obbligato tra le persone, i gesti di umanità, anche semplici, non vengono meno e anzi, proprio in questo momento, rappresentano un punto di riferimento a cui ancorarci. L'azienda Mom Spa ha voluto ringraziare il suo autista e, con lui, tutti i conducenti che, dall'inizio dell'emergenza sanitaria, stanno continuando a svolgere il proprio lavoro con senso civico e consapevolezza del ruolo pubblico che svolgono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento