rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità Centro

Mom ringrazia gli autisti vaccinati: «Servizi garantiti per merito loro»

Nuova campagna pubblicitaria in zona stazione e in via Venier a Treviso. Il presidente Giacomo Colladon: «Governo valuti l'estensione dell'obbligo vaccinale anche per gli autisti dei mezzi pubblici»

“Vaccinato per me e per chi sale a bordo": Mom ringrazia con un nuovo slogan e una campagna pubblicitaria i dipendenti che hanno fatto la scelta di vaccinarsi, garantendo ogni giorno un servizio essenziale alla cittadinanza.

Vania, ex autista Actt a Treviso, e Giuseppe, autista Mom da cinque anni, in servizio sulle linee extraurbane, sono i due conducenti che hanno prestato il proprio volto alla campagna “Vaccinato per me e per chi sale a bordo” comparsa sui maxi-manifesti in zona stazione e in via Venier a Treviso oltre che con affissioni alle fermate e materiali all’interno degli autobus.

Campagna MOM 1-2

Il commento

Giacomo Colladon, presidente Mom, spiega: «Ci avviciniamo alle festività e come azienda sentiamo il dovere di esprimere, anche attraverso una forma pubblica significativa e visibile ai cittadini, il nostro ringraziamento al personale che ha permesso di superare il momento difficile, garantendo le corse come da programma di esercizio. Dal 15 ottobre, a causa di significative assenze dopo l’introduzione dell’obbligo di certificazione verde sui luoghi di lavoro, i dipendenti in servizio stanno accettando anche turnazioni e condizioni più difficili, dimostrando un senso del dovere non comune. A queste persone Mom deve un grazie particolare.

Campagna MOM 4-2

La nostra azienda, partecipata a maggioranza da enti pubblici locali, ha una responsabilità aggiuntiva nel promuovere la vaccinazione contro il Covid a garanzia della salute dei lavoratori e dei cittadini. Torno a sollecitare le autorità - conclude Colladon - nel valutare l’estensione dell’obbligo vaccinale oltre al personale di sanità, scuola e forze dell’ordine, anche ai trasporti pubblici che assicurano un diritto essenziale come quello alla mobilità e sono utilizzati principalmente da lavoratori, studenti e fasce deboli». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mom ringrazia gli autisti vaccinati: «Servizi garantiti per merito loro»

TrevisoToday è in caricamento