Attualità

Crocetta del Montello, autovelox di ultima generazione attivi da martedì

Partirà martedì 22 giugno il nuovo progetto di controllo della viabilità comunale grazie all’investimento voluto dall'amministrazione del sindaco Tormena. In funzione il dispositivo "Velomatic 512"

Il rilevatore di velocità: "Velomatic 512T"

Prosegue l’impegno del Comunale di Crocetta del Montello per migliorare la sicurezza stradale nel territorio comunale. Dopo aver potenziato l’ufficio di polizia locale, l'amministrazione ha sostenuto un investimento per l'acquisto di autovelox di ultima generazione.

A partire da martedì 22 giugno inizieranno le operazioni di controllo da parte dei vigili utilizzando il nuovo "Velomatic 512". Uno strumento mobile e all'avanguardia, con un sistema automatico di misurazione della velocità bidirezionale, che permetterà di monitorare diversi luoghi del territorio comunale, soprattutto quelli considerati più pericolosi. Grazie allo specifico progetto si potranno inoltre effettuare controlli incrociati in collaborazione con le forze dell’ordine, con l’auspicio di garantire una viabilità più controllata e sicura. L'obiettivo a lungo termine del Comune è diminuire la velocità dei veicoli in transito, una delle principali cause di incidenti, attraverso un’azione deterrente che possa educare gli automobilisti a uno stile di guida più attento e prudente. L’iniziativa verrà annunciata sul sito internet del Comune e le postazioni mobili di controllo, come previsto dal Codice della Strada, saranno opportunamente segnalate con cartelli mobili. In particolare, grande attenzione verrà data a Via Boschieri, una delle arterie principali e maggiormente trafficate nel Comune di Crocetta del Montello. L’obiettivo è risolvere una problematica già evidenziata dai residenti della zona, dando loro una risposta concreta e mettendo in sicurezza tutti gli utenti della strada.

«La volontà del Comune è quella di adottare tutte le strategie possibili per limitare la velocità in paese e in particolare sulle viabilità sovracomunali che attraversano i centri abitati - spiega il sindaco Marianella Tormena - In molte strade i sistemi di dissuasione come i rallentatori non sono consentiti dal Codice della Strada ed è opportuno essere presenti». «Con questa operazione il Comune vuole dare un forte segnale: la sicurezza stradale è un fattore importante per pedoni, ciclisti e tutti gli utenti della strada. Dobbiamo rallentare e rallentarci perché è meglio arrivare un po’ in ritardo che non arrivare» conclude l'assessore ai Lavori pubblici, Stefano Masin.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crocetta del Montello, autovelox di ultima generazione attivi da martedì

TrevisoToday è in caricamento