menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Autovelox in tangenziale (Foto d'archivio)

Autovelox in tangenziale (Foto d'archivio)

Autovelox in Tangenziale non omologati: «Per il Ministero si possono usare»

Una circolare del Ministero dei Trasporti ha chiarito la validità dei velox lungo la tangenziale di Treviso. «Non c'è differenza tra approvazione ed omologazione»

«Gli autovelox installati sulla tangenziale di Treviso non sono omologati ma possono essere utilizzati per la rilevazione delle sanzioni». A ribadirlo è il Ministero dei Trasporti in una recentissima circolare firmata qualche giorno fa dal direttore del Dipartimento per i Trasporti, direzione generale per la sicurezza stradale, Giovanni Lanati.

La circolare spiega la procedura di approvazione dei sistemi: «Una volta acquisite e verificate tutte le  certificazioni necessarie - scrive il direttore Lanati - viene richiesto il parere al Consiglio superiore dei lavori pubblici, massimo organo tecnico consultivo dello Stato, che si pronuncia sul dispositivo proposto, valutandone l’efficienza tecnica e l’idoneità a svolgere la funzione per la quale è richiesta l’approvazione. In caso di esito favorevole, viene emanato un decreto dirigenziale che autorizza il titolare della richiesta alla commercializzazione dei diversi esemplari del dispositivo, da produrre in conformità al prototipo depositato all’atto della richiesta di omologazione o approvazione». «La circolare ribadisce che non vi è distinzione tra approvazione e omologazione, a conferma del fatto che sotto il profilo giuridico sono assolutamente equivalenti - sottolinea il comandante della Polizia locale di Treviso, Andrea Gallo - La circolare si conclude con una affermazione chiara e definitiva: I decreti di  approvazione  dei  diversi  sistemi  di regolazione e controllo della circolazione e, in particolare, dei sistemi di misurazione della velocità, sono tecnicamente validi ed efficaci ai fini dell’accertamento del superamento del limite di velocità e della contestazione della relativa infrazione». Il Comandante della Polizia locale di Treviso ribadisce dunque, dopo la discussione nata in queste ore sulla mancata omologazione dei rilevatori di velocità, che «i velox di Treviso sono regolarmente approvati da specifici decreti per cui le multe sono legittime come ancora una volta specificato dal Ministero».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
blog

Il papà più bello d'Italia? Ha 34 anni, è trevigiano ed è gay

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento