rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Cimadolmo / Via Roma

Cimadolmo, in arrivo sei nuovi box per i controlli con il telelaser

Lotta all'alta velocità nelle strade del Comune amministrato dal sindaco Giovanni Ministeri. I nuovi box saranno attivi solo in presenza di una pattuglia di polizia locale munita di telelaser

Nelle strade di Cimadolmo si corre troppo, almeno secondo il parere dell'amministrazione comunale che, in questi giorni, è corsa ai ripari annunciando l'installazione di 6 nuovi box per il rilevamento della velocità tramite telelaser.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", i nuovi rilevatori saranno attivi solo in presenza di una pattuglia della polizia locale. Lo scopo è quello di provare a far correre di meno gli automobilisti nelle strade più a rischio del paese. Per aumentare i controlli sul territorio la polizia locale "Sinistra Piave" ha assunto un nuovo vigile portando a 8 agenti l'organico della polizia locale. Nelle scorse settimane i primi due rilevatori sono apparsi in via Roma a Cimadolmo, lungo la strada provinciale 110 e in via Stabiuzzo lungo la strada provinciale 33. Gli altri quattro box saranno posizionati in via General Menegaldo e in Via Baracca a Cimadolmo. Ce ne sarà uno anche nella frazione di San Michele di Piave, in via Prese, mentre il sesto e ultimo rilevatore non ha ancora una collocazione precisa. La polizia locale avrà in dotazione anche un nuovo etilometro per i controlli su strada.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimadolmo, in arrivo sei nuovi box per i controlli con il telelaser

TrevisoToday è in caricamento