menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Difesa del suolo, avviati i lavori di ripristino lungo il torrente Curogna

Il costo sarà di 500mila euro. L'assessore regionale all'ambiente, Giampaolo Bottacin: <>

Hanno preso avvio in questo mese i lavori per il ripristino della funzionalità idraulica del torrente Curogna, nei territori comunali di Cavaso del Tomba e Pederobba in provincia di Treviso. “Con questo intervento, per il quale abbiamo stanziato mezzo milione di euro – spiega Gianpaolo Bottacin, assessore regionale alla difesa del suolo– potremo garantire innanzitutto una notevole riduzione del rischio idraulico nei territori dei due Comuni, frequentemente interessati da eventi di piena del torrente Curogna. Ciò sarà ottenuto con la riparazione e l’innalzamento delle sponde come pure attraverso una serie di scavi per espurgo e il risezionamento dell’alveo”.

I lavori previsti, in dettaglio, consistono principalmente nel taglio della vegetazione infestante lungo le sponde e i petti arginali; nella rimozione delle piante abbattutesi in alveo o prossime allo schianto; nell’espurgo degli alvei; nella riprofilatura delle sponde e nella ricostruzione dei rilevati arginali; nella riparazione delle sponde e dei manufatti a protezione delle stesse, con demolizione o rimaneggio di difese esistenti e realizzazione ex-novo di scogliere in roccia calcarea. La durata prevista per la conclusione dell’intervento è stimata in 120 giorni lavorativi e, salvo imprevisti, dovrebbe concludersi entro l’autunno. “Continua senza sosta il grande lavoro della Regione, con oltre mille cantieri in campo – conclude l’assessore Bottacin – attraverso tutti questi interventi, oltre a ripristinare le opere esistenti, puntiamo ad aumentare la sicurezza dell’intero territorio veneto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento