Trevigiani schiacciati dalla crisi: 1400 chili di beni donati al Banco solidale

L'iniziativa organizzata dai ragazzi della Lega giovani Treviso in collaborazione con il presidente della Provincia, Stefano Marcon. Aiuto concreto per le famiglie in difficoltà

La consegna dei beni al Banco solidale

Mercoledì mattina, 29 aprile, sono stati consegnati 1400 chili di beni al banco solidale della Provincia di Treviso, i promotori dell’iniziativa e coloro che hanno raccolto il materiale, sono stati i Giovani della Lega della provincia di Treviso con il supporto del Presidente della Provincia di Treviso e la segreteria trevigiana del Carroccio.

Chiara Fraccaro coordinatrice della Lega Giovani e Consigliere Comunale di Castelfranco, assieme a Michele Reginato, consigliere comunale di Nervesa della Battaglia nel progetto ‘Il fronte della Serenissima’ in queste settimane di difficoltà hanno messo in piedi una rete solidale di persone e aziende trevigiane per aiutare quei cittadini in difficoltà, aggravati anche dall’attuale situazione di emergenza Coronavirus. Lo scorso anno i giovani avevano già contribuito alla raccolta beni, portando 430 chili di beni e impegnandosi a ripetere l’esperienza tutti gli anni e cercando di superare ogni anno le quantità per poter aiutare più persone possibili, quest’anno infatti i risultati sono stati triplicati. «Nelle scorse settimane quando ho sentito Mirella dell’associazione ‘I Veneti schiacciati dalla crisi’, che ringrazio di cuore per lo straordinario lavoro che con i suoi volontari quotidianamente fa per il nostro territorio, mi erano venute le lacrime agli occhi nel sentire quante famiglie fossero in grande difficolta e nemmeno il tempo di condividere la situazione con i ragazzi della provincia e i nostri vertici che già ci eravamo messi all’opera. Sono rimasta davvero sorpresa nel vedere la generosità delle aziende locali e dei benefattori che si sono resi immediatamente disponibili a donarci ciò che era nelle loro possibilità, nonostante il difficile periodo; 1400 kg di beni alimentare e per l’igiene della persona sono davvero tanti e siamo molto soddisfatti» spiega Fraccaro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Michele Reginato sostiene che: «Essere amministratori e politici al giorno d’oggi significa essere costantemente sul territorio, ascoltare le esigenze dei cittadini e trovare loro delle soluzioni, questa raccolta beni è stata un’esperienza molto positiva perché abbiamo avuto modo di toccare con mano le difficoltà delle famiglie ed imprese in questa emergenza, e nonostante questo c’è ancora molta solidarietà e voglia di aiutarsi gli uni con gli altri». Il commissario provinciale della Lega Treviso, Gianangelo Bof commenta: «Anche in questa situazione molto dura per il Veneto, i nostri giovani della Lega non sono rimasti con le mani in mano, ma si sono tirati su le maniche (da buoni veneti) per aiutare la nostra gente in situazioni di bisogno. Un grazie da parte di tutto il movimento e un buon auspicio per il futuro del partito e del Veneto». Si unisce al coro positivo anche il Presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon: «Un plauso particolare alla Lega Giovani per questa iniziativa vicina alla gente che ha bisogno, ai volontari impegnati ogni giorno a fronteggiare l’emergenza e a tutte quelle aziende e ai benefattori che hanno aderito spontaneamente al progetto, dimostrando grande umanità. A tal proposito è doveroso ringraziare le seguenti aziende: un Molino di Treviso, Dalla Costa Alimentare srl di Resana, la Cooperativa Agricola Produttori Castellani di Castelfranco Veneto, La.Latteria di Sernaglia della Battaglia, Fressco Discount Ortofrutticolo di Conegliano, Stella Fruit di Farra di Soligo, Società Agricola Funghi Piave di Nervesa della Battaglia, Bottari Marco Impianti Elettrici di Montebelluna, Carrozzeria Rossetto di Ponzano Veneto e i privati cittadini benefattori. Un ringraziamento speciale anche ai volontari del banco solidale ai ragazzi della Lega Giovani, in particolare quelli che questa mattina hanno dato il loro contributo fisico e sono presenti nella foto, Chiara Fraccaro, Michele Reginato, Enrico D’Alto, Andrea Di Ascenzo, Alice Tonello consigliere di Sernaglia, Chiara Lovat vicesindaco di Cimadolmo, Michele Favaro vicesindaco di Ponzano e Marco Bottari». «I Veneti e i trevigiani in particolar modo sono un popolo meraviglioso, siamo orgogliosi di fare parte di questa ‘squadra’ e continueremo ad impegnarci in iniziative concrete per il bene della collettività» conclude Fraccaro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento