Movida e assembramenti, multa da 400 euro: bar "Ae poste" a rischio chiusura

I carabinieri di Mogliano Veneto hanno sanzionato il celebre locale su segnalazione di alcuni residenti. L'episodio denunciato alla Prefettura che sta valutando la sospensione

L'esterno del bar (Foto d'archivio, credits: "Ae Poste" via Facebook)

Assembramento e distrubo della quiete pubblica: il celebre bar "Ae Poste" è stato multato lo scorso fine settimana dai carabinieri di Mogliano Veneto. Tutto è partito dalla segnalazione di un residente che vive a pochi metri dal locale all'angolo tra via IV Novembre e via Trevisanato.

Come riportato da "La Tribuna di Treviso", le forze dell'ordine erano già intervenute "Ae Poste" nelle scorse settimane per mettere fine a una rissa tra giovani. Gli assembramenti dell'ultimo weekend sono stati però la goccia che ha fatto traboccare il vaso.  Al titolare del locale è stata fatta una multa di 400 euro. L'episodio, inoltre, è stato segnalato dai carabinieri alla Prefettura di Treviso che sta valutando in queste ore se disporre la sospensione (chiusura) di 5 giorni dell'attività, come già successo per alcuni locali del centro di Treviso che non avevano fatto rispettare l'ordinanza contro il consumo di alcolici fuori dai plateatici. Alla multa e all'eventuale provvedimento della Prefettura, si è già aggiunta, intanto, la chiusura serale del parcheggio vicino al bar, disposta dal sindaco Davide Bortolato su richiesta dei residenti che si erano lamentati per i rumori molesti che arrivavano dall'area di sosta dopo che i giovani erano usciti dal bar. Locale e Comune sarebbero in trattative per trovare un accordo in modo da evitare che episodi simili tornino a verificarsi nelle prossime serate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento