rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Farra di Soligo

Bilancio di fine anno a Farra: c'è la riqualificazione energetica dell'istituto Munari

Un intervento che segue i lavori di miglioramento sismico della scuola primaria di Soligo realizzati la scorsa estate

Nella seduta del 30.12.2021 il Consiglio Comunale di Farra di Soligo, ha approvato il Bilancio di Previsione 2022-2024, il Documento Unico di Programmazione (DUP) e il Programma Triennale delle opere pubbliche. «Con l’approvazione del bilancio entro la fine dell’anno - spiega l’Assessore al Bilancio Manuela Merotto - sarà possibile partire fin dall’inizio del 2022 con la realizzazione delle importanti opere pubbliche inserite nel piano triennale». Sono vari gli interventi inseriti nella programmazione triennale delle opere pubbliche del Comune di Farra, diversi dei quali finanziati con importanti contributi e per i quali l’Amministrazione, dopo diversi anni, è riuscita ora a fare una programmazione seria alla luce della chiusura del contenzioso PIP.

Uno fra tutti il contributo di euro 463.000 assegnato da AVEPA, l’Agenzia VEneta per i PAgamenti della Regione del Veneto che, con una compartecipazione di euro 40.600 di fondi comunali su un importo totale di euro 503.700, consentirà di realizzare un intervento di efficientamento energetico sulla Scuola d’Infanzia “Bruno Munari” di Farra, che sarà interessata da opere di carattere edilizio ed impiantistico che mirano alla riqualificazione energetica dell’edificio scolastico mediante un insieme di interventi volti a limitare il fabbisogno di energia primaria, sia essa gas naturale o energia elettrica, come il cappotto esterno, la copertura e la sostituzione di tutti i serramenti.

“Grazie a questo intervento, che segue i lavori di miglioramento sismico della scuola primaria di Soligo realizzati questa estate - spiega il Sindaco Mattia Perencin - continua il nostro impegno nel miglioramento delle strutture scolastiche, allo scopo di potenziare la sicurezza ed il confort di studenti, insegnanti e personale scolastico. Proprio parlando di scuole stiamo definendo anche l’iter progettuale e le autorizzazioni per il nuovo plesso di Col San Martino; abbiamo inoltre ottenuto l’autorizzazione dalla Sovraintendenza all’abbattimento della vecchia scuola elementare, riuscendo a mantenere il progetto originale così da non spendere ulteriori soldi pubblici per la progettazione (l’intervento per il nuovo plesso è previsto nel biennio 2022 e 2023). Per rimanere in tema di edilizia scolastica, è stato previsto nell’anno 2024 uno studio di fattibilità per la messa a norma antisismica e l’efficientamento energetico della scuola primaria di Farra per un importo lavori di 1.500.000 euro e per l’efficientamento energetico del plesso di Soligo per 1.000.000 euro di euro”.

Un altro importante intervento previsto per il 2022 riguarda la messa in sicurezza di un percorso pedonale protetto lungo la SP 32 in via Castelletto: “Siamo davvero orgogliosi di essere riusciti ad ottenere il finanziamento della Regione Veneto per la realizzazione di questo tratto di percorso pedonale, che collegherà Farra alla frazione di Col San Martino e che da anni i cittadini richiedono per potersi muovere in sicurezza lungo la provinciale” commenta il Sindaco Mattia Perencin. L’opera sarà realizzata con i cofinanziamenti regionale di euro 237.500 e provinciale di euro 190.00, a fronte di una spesa complessiva di euro 475.000. Altri vari interventi sono previsti per la ciclabile di via Cao de Villa e via Sernaglia, la messa a norma del Muncipio e degli impianti sportivi del capoluogo. In questi giorni è poi arrivata notizia del finanziamento per euro 77.200 del secondo stralcio dei lavori per la sistemazione delle vie San Vigilio e San Lorenzo.

Nonostante gli investimenti, per un totale di euro 10.680.000, necessari per la realizzazione nel triennio di queste opere pubbliche, che come ha detto l’Assessore al bilancio Manuela Merotto potranno subire delle modifiche nel corso dei mesi anche alla luce dell’ottenimento di ulteriori contributi anche dal PNRR, l’Amministrazione è riuscita ad approvare il Bilancio mantenendo invariate le aliquote IRPEF ed IMU.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di fine anno a Farra: c'è la riqualificazione energetica dell'istituto Munari

TrevisoToday è in caricamento