Attualità Centro

Presentato a Palazzo Giacomelli il primo bilancio sociale di Cooperativa Sol.Co.

“Sol.Co. ritiene che i tempi siano maturi e sia arrivato il momento di far diventare il Bilancio Sociale uno strumento fondamentale del proprio operare che periodicamente consenta e forzi a fare sintesi tra quanto pensato e voluto e quanto poi effettivamente realizzato” ha affermato, Luciana Cremonese, presidente di Sol.Co

Mercoledì, presso Palazzo Giacomelli di Treviso, sede di rappresentanza di Assindustria Venetocentro, si è tenuta la presentazione del primo Bilancio Sociale della Cooperativa Sociale Sol.Co. Il Documento, redatto con riferimento all’anno 2020, ha rappresentato un momento importante nella storia della cooperativa dato l’impegno che c’è stato nella realizzazione dello stesso e nel significato conferitogli.

Sol.Co. è una cooperativa di tipo B specializzata in assemblaggio e confezionamenti vari, attiva dal 1992 nell’inserimento lavorativo di soggetti in situazione di svantaggio, in particolare nella salute mentale. In quasi 30 anni ha accompagnato in percorsi di inserimento e autonomia professionale circa 200 persone e, attualmente, conta 50 occupati, tra cui soci lavoratori, in formazione lavoro e soci volontari. Oltre a questo, si impegna, con il festival ‘’Robe da Mati’’ e altre iniziative culturali, a promuovere e sdoganare pregiudizi sul tema della salute mentale attraverso varie arti: danza, musica, fumetto, letteratura e rappresentazioni teatrali.

Risulta essere una delle prime cooperative a presentare pubblicamente, nel panorama trevigiano, il proprio Bilancio in un contesto industriale come quello di Assindustria Venetocentro. Il vicepresidente, Walter Bertin, ha dichiarato che ‘’È un traguardo importante nel percorso di sostenibilità che Sol.Co. ha intrapreso ad Assindustria Venetocentro e con Proetica […]. Spesso gli strumenti di rendicontazione della sostenibilità sono visti come opportunità solo per le grandi imprese. Non è così, come proprio l’esempio odierno di Sol.Co. sta dimostrando e così come stanno facendo anche altre piccole e medie imprese’’.

Il Bilancio Sociale intende esaminare quanto le evoluzioni avvenute nell’impresa negli ultimi anni siano rimaste allineate rispetto alla missione originaria e, coerentemente ad essa, esaminare i passaggi che vedranno protagonista la cooperativa nei prossimi anni. Un racconto di un percorso tra passato, presente e qualche accenno di futuro che mostra i risultati, gli obbiettivi e la volontà di crescere e continuare a migliorarsi della cooperativa.

“Sol.Co. ritiene che i tempi siano maturi e sia arrivato il momento di far diventare il Bilancio Sociale uno strumento fondamentale del proprio operare che periodicamente consenta e forzi a fare sintesi tra quanto pensato e voluto e quanto poi effettivamente realizzato” ha affermato, Luciana Cremonese, presidente di Sol.Co. In occasione della presentazione, è stata allestita una mostra a Palazzo Giacomelli di ritratti del fotografo Enrico Colussi, che sarà visitabile dal 2 al 10 settembre (dal lunedì al venerdì) con il seguente orario: 8,30 - 12,30 e 14 – 18.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentato a Palazzo Giacomelli il primo bilancio sociale di Cooperativa Sol.Co.

TrevisoToday è in caricamento