Black lives matter: centinaia di giovani manifestano in Piazza Borsa

Venerdì 12 giugno il comitato "Black lives matter Veneto" ha organizzato in Piazza Borsa a Treviso un flashmob di protesta per dire no al razzismo e ricordare la morte di George Floyd

I giovani radunati in Piazza Borsa nel pomeriggio di venerdì 12 giugno (Immagini tratte dalle storie Instagram di "Black lives matter Veneto)

Si sono dati appuntamento alle ore 15.30 in Piazza Borsa a Treviso e hanno dato vita a un imponente flashmob a sostegno del movimento "Black lives matter", nato dopo l'uccisione di George Floyd da parte di un agente di polizia a Minneapolis, negli Usa.

WhatsApp Image 2020-06-12 at 19.10.43-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A organizzare la mobilitazione di venerdì pomeriggio, 12 giugno, sono stati tre ventenni residenti in provincia di Treviso, prossimi alla maturità: Halima Mjaouel 21 anni di Tarzo, originaria del Marocco e arrivata in Italia ad 8 anni. Natalia Buffon, italo-dominicana di 20 anni residente a Cison di Valmarino e Dennis Kwafo, 22 anni, nato a Palermo ma originario del Ghana e residente a Visnadello. "Se vuoi puoi", "Non restare in silenzio" sono tra i loro slogan preferiti. Con grande spirito d'inziativa hanno deciso di organizzare anche a Treviso un pomeriggio di aggregazione per dimostrare la loro vicinanza alla causa dell'uguaglianza sociale e della lotta al razzismo. Un fenomeno che non è certo circoscritto all'America ma è ben presente anche in Veneto e in provincia di Treviso. Piazza Borsa, già sede nei mesi scorsi della protesta delle Sardine trevigiane, è tornata dunque a riempirsi di centinaia di giovani che, mascherina in volto e cartelli alla mano, si sono uniti manifestando pacificamente in un pomeriggio ricco di musica e momenti di riflessione. Il racconto della manifestazione è andato in scena sul profilo Instagram di "Black lives matter Veneto" dove i giovani hanno condiviso gran parte dei momenti salienti della loro protesta pacifica. Tanta musica e grande partecipazione. Nei giorni scorsi i tre organizzatori avevano raccontato, sempre sui social, i preperativi dell'evento: dalle richieste per i permessi alla Questura e al Comune di Treviso, fino all'organizzazione degli striscioni e dei banchetti che hanno accolto le centinaia di giovani arrivati in Piazza Borsa. Una partecipazione andata forse ben oltre le aspettative dei tre ragazzi trevigiani. Un segnale che dimostra come il tema della lotta al razzismo non sia presente solo nelle grandi città italiane (come Roma e Milano) o nelle capitali europee. Al grido di "All togheter" (Tutti insieme) i ragazzi arrivati da tutta la provincia di Treviso hanno fatto sentire la loro voce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento