Maserada in lutto: è morto Bonfiglio Bianchin, ex comandante dei vigili urbani

Dipendente del Comune trevigiano per oltre tre decenni. Una vita al servizio della polizia municipale. I funerali saranno celebrati martedì 25 febbraio nel cimitero di Varago

In foto Bonfiglio Bianchin

E’ mancato all'età di 84 anni, Bonfiglio Bianchin, dipendente per oltre tre decenni del Comune di Maserada sul Piave, dapprima come “guardia comunale” e in seguito come comandante.

IMG_Bianchin Bonfiglio in divisa-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nato a Maserada il 23 marzo 1935, era stato assunto negli anni Settanta a seguito di concorso pubblico e ha sempre lavorato nel Servizio della Polizia Locale del Comune di Maserada sul Piave, seguendo con professionalità e con particolare attenzione tutti i settori dell’ambito di competenza. Bonfiglio Bianchin è stato il precursore del servizio di “Guardia comunale”, che prima di allora a Maserada sul Piave non esisteva. Bianchin è stato proprio il primo “vigile” che ha preso servizio con il motociclo di sua proprietà, mettendolo a disposizione del servizio, prima che il Comune acquistasse il primo veicolo dei “Vigili urbani”, che all'epoca era una Fiat 127. Ritiratosi in pensione, dopo un lungo servizio, conservava sempre con orgoglio la propria tessera di “guardia comunale” nel proprio portafoglio, facendo sempre capire che andava davvero fiero del servizio svolto in favore del Comune di Maserada sul Piave. Il Comune di Maserada sul Piave, nella persona del sindaco Lamberto Marini e del personale tutto dell’Ufficio di Polizia Locale, si stringe alla famiglia in questo momento di grave lutto, per la perdita del loro caro. Bonfiglio Bianchin lascia la moglie Maria Grazia e i figli Gianmarco, Luisella e Marika, i fratelli e la sorella. La cerimonia di commiato si svolgerà martedì 25 febbraio alle ore 15 nel cimitero di Varago. Ci sarà solo la benedizione della salma, prima della sepoltura, come dalle recenti disposizioni della Diocesi di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento