menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borse di studio: Breda di Piave premia i giovani meritevoli

Il nuovo regolamento, approvato nell'ultimo Consiglio comunale, amplia la possibilità di ottenere borse di studio con due modalità: per solo merito e per merito e reddito

BREDA DI PIAVE Il comune di Breda di Piave da anni porta avanti una politica volta a premiare i giovani studenti che si distinguono particolarmente per i loro risultati scolastici con l’assegnazione di borse di studio ai più meritevoli.

Le borse di studio possono essere assegnate, tramite apposito bando, a studenti che abbiano frequentato sia scuole pubbliche che private, secondarie o università, senza aver perso anni. I nuovi criteri permettono l’accesso all’ottenimento della borsa di studio sia per soli meriti scolastici, sia per meriti scolastici e reddito. Per solo merito scolastico, possono farne richiesta gli studenti dalla secondaria all’università o affini che abbiano ottenuto il massimo della valutazione nell’esame finale. Per meriti scolastici e reddito (fa riferimento Isee): nella scuola secondaria di secondo grado, la valutazione non inferiore a 90/100, nelle lauree triennale, specialistica, magistrale, con la votazione finale non inferiore a 100/110, nella certificazione per-accademica per l’ammissione a un Conservatorio, con votazione non inferiore a 9/10, nel conseguimento di diploma accademico di I o 2 livello presso un Conservatorio Statale, con una votazione finale non inferiore a 100/110.

Sono inoltre previsti dei riconoscimenti di merito per allievi segnalati dalle scuole di musica convenzionate coi conservatori, a studenti universitari che abbiano valorizzato Breda di Piave nella propria tesi di laurea e studenti che abbiano ottenuto un alto riconoscimento a livello sportivo o artistico. “Da anni portiamo avanti l’iniziativa di premiare gli studenti meritevoli nel territorio comunale e da quest’anno abbiamo voluto estendere ulteriormente la possibilità di ricevere la borsa di studio abbinando ai criteri di merito anche quelli di reddito. Aumentare la forbice per valorizzare maggiormente l’impegno scolastico dei nostri ragazzi e ragazze, il nostro futuro, e al contempo venire incontro a sempre più famiglie. Avremmo voluto che questo criterio fosse condiviso da tutto il consiglio comunale, ma siamo rimasti colpiti dal fatto che la minoranza abbiamo voluto “distinguersi” con l’astensione dal voto. Noi siamo convinti che offrire più possibilità ai nostri ragazzi meritevoli, sia un’iniziativa della quale andremo orgogliosi negli anni futuri e che sarà apprezzata dalla comunità” commenta il sindaco di Breda di Piave, Moreno Rossetto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Conegliano dà l'addio a "Mamma Africa": morta per Covid a 50 anni

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento