Attualità

Villorba, animalisti scrivono al sindaco: «Botti vietati a Capodanno»

La replica del primo cittadino, Marco Serena: «Da anni sosteniamo la Campagna anti-botti. Non possiamo fare un'ordinanza ad hoc perché manca il personale per farla rispettare»

Cani e gatti spaventati dai botti (Credits: Oipa Treviso)

A poche ore dalla fine del 2020, in municipio a Villorba è stata recapitata una lettera indirizzata al sindaco Marco Serena con la firma di numerosi cittadini e associazioni animaliste (tra cui Oipa, Wwf e Lipu). L'appello al primo cittadino è il seguente:

«Chiediamo che quest'anno, anche nel territorio comunale di Villorba, vengano vietati i botti di Capodanno soprattutto per prevenire ulteriori infortuni che graverebbero sulle strutture sanitarie, già allo stremo a causa del Covid. Un provvedimento in grado di allinearsi alle decisioni delle altre amministrazioni limitrofe (Treviso, in primis, ma anche Povegliano)». La risposta del primo cittadino ai nostri microfoni non si è fatta attendere: «Ormai da diversi anni a Villorba condividiamo ogni anno una Campagna di sensibilizzazione contro l'uso di petardi e mortaretti durante le festività. Io stesso a casa ho sia un cane che un gatto. Il problema è che non posso firmare un'ordinanza comunale per rendere illegali i botti dal momento che non abbiamo il personale adeguato per far rispettare il provvedimento. Ordianze di questo tipo - conclude Serena - le possono fare Comuni come Treviso che hanno le risorse adeguate per mettere in pratica i controlli sul territorio e sanzionare chi non rispetta l'ordinanza. A Villorba e in molti altri piccoli Comuni della Marca questo non è possibile, purtroppo. Anche nelle prossime ore continueremo comunque la nostra campagna di sensibilizzazione sui social in vista di Capodanno».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villorba, animalisti scrivono al sindaco: «Botti vietati a Capodanno»

TrevisoToday è in caricamento