Il “4 novembre” covid-free di Breda di Piave al Molino Sega

Solo con le Autorità la giornata dell’Unità Nazionale, domenica 8 le messe commemorative

La chiesa di Breda

Confermate a Breda di Piave le celebrazioni per il 4 novembre anche se in forma Covid-Free. Saranno infatti le Autorità, le Associazioni d’Arma e una rappresentanza scolastica dell’Istituto Comprensivo (la dirigenza scolastica e il sindaco dei ragazzi) a partecipare alla cerimonia in programma domani, mercoledì 4 novembre alle 9.30, al Molino Sega, dove sarà deposta anche questa volta una corona di fiori realizzata dai 18enni attuali, in ricordo dei 18enni di allora. Domenica 8 novembre, invece, le messe commemorative nelle frazioni: Breda, San Bartolomeo, Saletto e Pero. Tutte le iniziative rispetteranno i protocolli di sicurezza anti covid-19.

MERCOLEDI 4 NOVEMBRE 2020 9.30

Molino Sega

Arrivo Autorità e Associazioni d’Arma

Alzabandiera

Benedizione e Deposizione Corona al Monumento in onore ai Caduti

Interventi delle Autorità

Intervento del Consiglio Comunale dei Ragazzi

Interventi del Sindaco di Breda di Piave

Lancio della Corona di Fiori nel Piave

DOMENICA 8 NOVEMBRE 2020

Breda di Piave – Alle 9.00 Santa Messa in Chiesa Parrocchiale, deposizione della corona al Monumento dei Caduti di Piazza Italia, commemorazione.

San Bartolomeo – Alle 9.30 Santa Messa in Chiesa Parrocchiale, deposizione della corona al monumento ai caduti, commemorazione.

Saletto – Alle 10.30 Santa Messa in Chiesa Arcipretale, deposizione della corona al monumento Ossario, commemorazione

Pero – Alle 11 Santa Messa in Chiesa Parrocchiale, deposizione della corona, commemorazione.

“Celebrare il 4 novembre anche nel 2020, anno della pandemia, ha un forte valore simbolico – spiega Moreno Rossetto, sindaco di Breda di Piave – perché vuol dire continuare a sentirci comunità, nella commemorazione. Gli eventi saranno ridotti per rispettare le disposizioni anti-coronavirus”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Cocaina e marijuana in casa, brigadiere dei carabinieri in manette

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Covid, Zaia: «I dati in Veneto sono buoni, non meritiamo la zona arancione»

  • Pooh, nuovo disco dopo la morte di D'Orazio: «Le canzoni della nostra storia»

  • Se n'é andata Paola Maiorana, voce storica delle radio private trevigiane

Torna su
TrevisoToday è in caricamento