Rinnovato il gemellaggio tra Breda di Catalunya e Breda di Piave

L’incontro si è svolto in occasione del 30imo anniversario dei diritti dei bambini, per il quale gli alunni di quinta elementare hanno inaugurato una mostra sul tema, e del settimo anno di gemellaggio, suggellato simbolicamente con la piantumazione di un ontano nell’area sportiva

L'ontano piantato a Breda

Domenica 14 aprile nel Parco di Villa Olivi, intitolato “Parco dei diritti dei bambini”, si è svolta la cerimonia di accoglienza della delegazione proveniente da Breda di Catalunya, città spagnola gemellata con Breda di Piave all’interno del progetto “Il mio amico europeo”. L’incontro si è svolto proprio in occasione del 30^ anniversario dei diritti dei bambini, per il quale gli alunni di quinta elementare hanno inaugurato una mostra tema, e del 7^ anno di gemellaggio tra le due città, suggellato simbolicamente con la piantumazione di un ontano nell’area sportiva. I cittadini spagnoli sono stati accolti dai bambini, dai genitori, dall’Amministrazione Comunale e dal comitato gemellaggi, che hanno voluto condividere con loro una mattinata simbolicamente molto importante per le due omonime città. «La mostra “I diritti dei bambini” e la piantumazione dell’ontano sono i simboli del sentimento vivo della fraternità europea che rafforza legami e gli scambi tra comunità»: afferma il sindaco Moreno Rossetto, presente con la vicesindaco Moreno Rossetto e il sindaco dei ragazzi di Breda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mostra è stata creata dalle classi quinte delle scuole elementari, che hanno inoltre presentato i diritti dei bambini durante l’incontro. I vari disegni esposti al parco riportano i diritti fondamentali di tutti i bambini del mondo: il diritto di fare amicizia, il diritto al gioco, il diritto di essere amato, il diritto di avere una vita privata, il diritto dell’identità, il diritto di vivere e crescere, il diritto a essere difeso dalla violenza, il diritto di essere curato, il diritto di non essere sfruttato e il diritto al gioco e al riposo. Oggi la delegazione spagnola farà un tour della Città di Venezia, mentre domani visiterà le scuole di Breda di Piave. Il ritorno in Catalunya è previsto per martedì 16. L’atto di gemellaggio impegna i sindaci a mantenere legami tra le municipalità dei due paesi e a favorire gli scambi tra i loro abitanti per sviluppare il sentimento vivo della fraternità europea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Smart contro un camion: muore 32enne, l'amica alla guida non aveva la patente

  • Azienda trevigiana investe 2mila euro a dipendente per corsi e viaggi all'estero

  • Covid, dodici lavoratori positivi in una ditta dell'hinterland trevigiano

  • Schianto sulla Pontebbana, gioielli e arnesi da scasso nella Smart

  • Con lo scooter contro un'auto, muore noto albergatore jesolano

  • Malore improvviso, 40enne ricoverato in elisoccorso: è gravissimo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento