rotate-mobile
Attualità Mogliano Veneto / Via Torni, 51

Mogliano, brevetto per diventare bagnino: «Opportunità per i giovani»

Domenica 5 febbraio la presentazione del corso alle piscine "My energy", le lezioni dal 13 febbraio al 18 maggio. Il corso può essere usato per ottenere crediti scolastici, tre brevetti a disposizione

Il Comune di Mogliano Veneto in collaborazione con Fisa Treviso (Federazione Italiana Salvamento Acquatico) propone ai ragazzi, a partire dai 16 anni residenti a Mogliano, un corso finalizzato al conseguimento del brevetto di assistente bagnanti mare, a tariffe agevolate. La presentazione del corso, inizialmente prevista a fine dicembre 2022, è stata posticipata di qualche settimana.

Di seguito le date aggiornate:

  • Presentazione del corso: domenica 5 febbraio dalle ore 10 alle 12, presso la piscina “My Energy” in Via Torni 51 (i posti sono limitati, la prenotazione è obbligatoria);
  • Inizio del corso lunedì 13 febbraio con termine giovedì 18 Maggio 2023. Il corso prevede circa 100 ore tra nuoto in piscina, in mare, arti marinaresche, BLS/D, primo soccorso, per la durata di 3 mesi.

Gli allievi conseguiranno tre brevetti: Brevetto Assistente Bagnanti Mare, Brevetto BLS/D rilasciato da DAN e modulo H della Regione Veneto, Brevetto BLS/D pediatrico rilasciato da DAN Il brevetto di Assistente Bagnanti Mare conseguito viene riconosciuto dal Ministero dei Trasporti e dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto.

Locandina (7)-2

I commenti

«Il brevetto darà la possibilità ai giovani moglianesi di intraprendere un percorso lavorativo presso le strutture alberghiere dotate di impianti natatori oppure presso gli stabilimenti balneari. Lo stanziamento del nostro Comune permette di calmierare la quota di iscrizione e rendere quindi più accessibile alle famiglie la spesa per il conseguimento di questo richiesto brevetto - commenta Edoardo Bison, consigliere comunale con delega alle Politiche giovanili -. Il corso può essere usato per ottenere crediti scolastici».

«La partnership tra Comune e Fisa Treviso, con uno stanziamento di 3mila euro, permette di ridurre la quota di iscrizione di circa il 55% ovvero da 250 a 550 euro per ogni iscritto. Un progetto importante per formare i giovani cittadini e avviarli al mondo del lavoro» conclude il sindaco Davide Bortolato. Per ulteriori informazioni: Marco Battaggia (Maestro di salvamento FISA) 329.4594800

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mogliano, brevetto per diventare bagnino: «Opportunità per i giovani»

TrevisoToday è in caricamento