Attualità

Emorragia cerebrale a 16 anni: giovane calciatore si risveglia dal coma

Il ragazzo di Resana è fuori pericolo. Resta in prognosi riservata ma si è risvegliato dal coma farmacologico. La gioia di familiari, compagni e del sindaco Stefano Bosa

Il messaggio di solidarietà scritto dalla squadra L.R. Vicenza Virtus (Foto tratta da Facebook)

Dopo 8 giorni il giovane calciatore di Resana colpito nei giorni scorsi da un'emorragia cerebrale a soli 16 anni si è risvegliato dal coma farmacologico, è fuori pericolo anche se rimane in prognosi riservata all'ospedale Ca' Foncello di Treviso.

Tra i suoi primi pensieri dopo il risveglio la mancanza del calcio e dei compagni di squadra. Si è poi emozionato nello scoprire tutte le testimonianze di affetto ricevute. Dopo il risveglio è stato chiesto al giovane chi conoscesse a Resana e lui ha risposto: «Il sindaco Stefano Bosa e Matteo Bellinato (assessore)». Dal canto suo il primo cittadino di Resana ha commentato la notizia del risveglio del 16enne con queste parole: «Mi viene da piangere. Per tutta Resana è una gran notizia, un sollievo. La partita è ancora lunga ma siamo tutti al suo fianco in questa battaglia e siono sicuro che continuerà a lottare». La famiglia del giovane desidera ringraziare tutte le persone che in questi giorni hanno dimostrato il proprio sostegno e la propria vicinanza. Anche la società LR Vicenza desidera unirsi ai ringraziamenti per i tanti messaggi ricevuti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emorragia cerebrale a 16 anni: giovane calciatore si risveglia dal coma

TrevisoToday è in caricamento