rotate-mobile

Ucraina, dalla Marca sei camion di aiuti umanitari diretti a Leopoli

Venerdì 11 marzo la partenza della spedizione umanitaria dalla frazione di Olmi, a San Biagio di Callalta. I bilici della Mand Group percorreranno 2500 chilometri. Raccolta organizzata da onlus venete e parrocchie sanbiagesi

Sono partiti da San Biagio di Callalta nel primo pomeriggio di venerdì 11 marzo i sei bilici messi a disposizione da Mand Group, che trasporteranno oltre 1.650 quintali di aiuti fino a Leopoli. Si tratta di una straordinaria operazione umanitaria che mette insieme quanto è stato raccolto da varie onlus venete e dalle parrocchie sanbiagiesi nei giorni scorsi.

L’azienda di logistica, con sede principale ad Olmi, si è fatta carica del trasporto di scatoloni e bancali che sono stati caricati su quattro bilici. La colonna di aiuti, incrementata con altri 2 bilici contenenti kit specifici di beni di prima necessità donati dalla stessa Mand Group, percorrerà 2.500 chilometri (saranno 5mila tra andata e ritorno) facendo tappa a Uzhhorod e Tarnow, per arrivare a Leopoli dove poi verranno rese note le destinazioni di ciascun mezzo. «Oltre a contribuire alla raccolta di materiale di prima necessità - spiega il presidente Antonio Tiveron, che sarà alla guida di uno dei 5 camion - abbiamo deciso di farci carico anche delle spese del trasporto, ritenendo di fare fino in fondo la nostra parte».

AiutiSanBiagio-2

Una buona parte del materiale partito da San Biagio di Callalta è stato raccolto grazie al coordinamento delle parrocchie. «La generosità delle persone ci stupisce sempre. Ancor prima di far partire la raccolta molti telefonavano o scrivevano su come potevano aiutare. Le parrocchie del comune di San Biagio sono fortunate ad essere in un contesto che non si chiude nell’indifferenza ma che cerca in tutti i modi di stare accanto a chi soffre. La rete di collaborazione che si è aperta con Antonio Tiveron è stata ancora più la dimostrazione che quando una comunità si mette in collegamento nulla è impossibile. Grazi a tutti quanti hanno contribuito e partecipato a questo atto di pace» commenta don Edy Savietto per il coordinamento delle parrocchie. Sulla grande gara di generosità interviene anche il sindaco Alberto Cappelletto: «Il nostro territorio anche in questa occasione sa tirar fuori le sue energie migliori, dando prova di grande generosità in uno sforzo corale che mette insieme parrocchie, associazioni e imprese. A Mand Group e a tutti coloro che si sono mobilitati in questa grande operazione benefica va il grazie dell'amministrazione comunale».

Video popolari

TrevisoToday è in caricamento