Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità

Concluso con successo il Campus Musicale estivo alla Martini di Treviso

Il Campus ha visto la presenza di alunni di seconda e terza media iscritti all’indirizzo musicale suonare insieme a studenti delle classi prima e seconda del liceo musicale Marconi di Conegliano

Si è tenuto nella splendida cornice di Villa Tiepolo Passi di Carbonera il concerto dell’orchestra giovanile formatasi durante il campus “Music@estate 2021”. Nato dall’idea di un gruppo di docenti  che ha voluto fare un gesto concreto di attenzione e vicinanza ai propri studenti dopo un anno di scuola difficile e, spesso, in solitudine. Il Campus ha visto la presenza di alunni di seconda e terza media iscritti all’indirizzo musicale suonare insieme a studenti delle classi prima e seconda del liceo musicale Marconi di Conegliano, che ha accolto con entusiasmo la proposta ed ha partecipato al progetto. I locali ed il giardino dell’I.C.1 Martini di Treviso hanno ospitato, durante le prime settimane del mese di luglio, i giovani musicisti che si sono impegnati in prove d’orchestra, prove a sezioni, lezioni di tecnologie musicali e, per non tralasciare il benessere fisico, yoga per musicisti in un clima di partecipazione serio e attivo in cui la socializzazione e l’arte musicale hanno avuto la meglio sul caldo straordinario di questa estate e la giovane orchestra ha accettato la sfida affrontando  lo studio di un repertorio, non semplicissimo, della cultura musicale classica.

C’è stata la possibilità per un gruppo di ragazzi di approfondire le conoscenze di una materia innovativa qual’è la tecnologia musicale utilizzando le aule di informatica dei due istituti con la guida del Prof. Marino Baldissera, docente del Liceo “Marconi”. Le attività prettamente musicali sono state gestite dai professori Alessandro Segreto (Liceo Marconi), Roberta Gemin, Cristina Forte, Daniela Zanetti e Anna Tonini ( media Martini)

Le note della “Danza Slava” n 8 di A. Dvorak, della famosa “Danza Ungherese” n. 5 di J.Brahms ma anche il primo dei Funf Stuke op 44 di P. Hindemith (autore che richiede non solo tecnica strumentale ma anche sensibilità e apertura ai linguaggi del ‘900) per archi, i temi della “Carmen” di Bizet hanno sorpreso e commosso il pubblico numeroso e attento. Bella occasione anche per valorizzare due giovani solisti delle classi del liceo, costretti per mesi e mesi ad accontentarsi dell’eco della loro cameretta, che hanno offerto agli astanti una matura interpretazione del secondo tempo del concerto per violoncello e orchestra di Boccherini suonato da Ginevra Matteo e la voce brillante del flauto di Alessandro Cardillo interprete del concerto di Vivaldi RV440

La scuola pubblica dunque si attiva e interagisce unendo i saperi a più livelli e diventa fucina di nuove attività volte a creare occasioni di cultura e formazione di spessore per alunni che, sempre più numerosi, chiedono luoghi di aggregazione e di condivisione per far emergere e valorizzare i propri talenti con l’aiuto, l’attenzione,  la preparazione e disponibilità di docenti motivati anche nei mesi estivi a dispetto dei luoghi comuni .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concluso con successo il Campus Musicale estivo alla Martini di Treviso

TrevisoToday è in caricamento