Ladri in azione: tagliano la recinzione e rubano un cane husky

Il furto è avvenuto a Conegliano nella giornata di martedì 18 dicembre. I malviventi hanno rapito il cane di Giuseppe Zanardo, titolare di una nota ditta di impianti idraulici

Foto tratta da Google Immagini, non si tratta dell'husky rubato

Hanno aspettato che il padrone uscisse di casa poi, come se nulla fosse, hanno tagliato la recinzione esterna con delle cesoie e hanno rapito uno splendido esemplare di cane husky di un anno e mezzo di vita dopo averlo sedato.

Un furto a dir poco rocambolesco quello riportato sulle pagine de "Il Gazzettino di Treviso" che racconta come la spaccata dei malviventi sia avvenuta martedì 18 dicembre a casa dell'imprenditore coneglianese Giuseppe Zanardo, titolare di una delle più note ditte artigiane di impianti idraulici di Conegliano. I ladri erano a conoscenza della presenza dell'animale pregiato che viveva in un ampio recinto raggiungibile scavalcando la recinzione esterna della casa di Zanardo, in via Monticano. I malviventi hanno fatto irruzione proprio dalla strada, aprendo la rete metallica con delle cesoie. A quel punto i ladri hanno sedato l'animale per poi alzarlo di peso e portarlo via senza che nessuno si accorgesse di nulla. Non appena Zanardo ha scoperto il furto ha subito sporto denuncia ai carabinieri di Conegliano. Per il momento del cane non c'è ancora traccia, l'ipotesi più probabile è che i ladri possano aver rubato l'animale per rivenderlo e guadagnarci una somma importante proprio a ridosso delle festività natalizie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento