Canile abusivo sequestrato dai carabinieri: salvati 50 animali

Succede a San Zenone degli Ezzelini. Fermato un 40enne del posto già noto alle forze dell'ordine. Enpa lancia un appello nella speranza che i cani, tutti di razza, vengano adottati

Cane in gabbia (Foto tratta dalla pagina Facebook di Enpa Treviso)

E' stato confiscato a San Zenone degli Ezzelini un allevamento abusivo di cani di razza gestito da A.G. un 40enne residente nella frazione di Ca' Rainati, già noto alle forze dell'ordine dopo essere stato denunciato per un altro canile abusivo da lui gestito. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli uomini dell'Arma hanno disposto il trasferimento immediato di una cinquantina di animali al rifugio Enpa di Ponzano. L’operazione è stata condotta grazie alla collaborazione dei carabinieri Forestali di Asolo–Monte Grappa e dell’Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) di Ponzano Veneto. Grazie alle segnalazioni del sindaco Fabio Marin è stata preposta la confisca dell'allevamento abusivo: una struttura al cui interno oltre 50 cani erano stati rinchiusi senza alcuna autorizzazione delle autorità sanitarie comunali e del settore veterinario pubblico,. Il canile lager era risultato privo dei requisiti strutturali minimi previsti dall’attuale normativa. I cani, tutti di razza ( jack russel, husky, setter, bracchi, weimaraner, pastori belga,beagle, cocker spaniel), come prevede la legge passeranno sotto la responsabilità del Comune il quale, a sua volta, si è già attivato per il trasferimento temporaneo presso il canile dell’Enpa di Ponzano Veneto, e permettere che gli animali vengano affidati a nuovi proprietari, dopo le opportune visite veterinarie. Enpa Treviso ha voluto ringraziare pubblicamente il sindaco Marin e i carabinieri della Forestale di Asolo. La loro collaborazione seria ed attenta ha reso possibile il salvataggio di decine di animali rinchiusi in condizioni inaccettabili. Enpa Treviso aprirà i suoi cancelli nei prossimi giorni nella speranza che qualcuno possa adottare il prima possibile gli animali liberati dal canile abusivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto frontale nella notte, muore allenatore del Ponzano amatori

  • Mister Italia 2020, un 27enne di Mogliano vince la fascia di Mister Fitness

  • Rimorchio si rovescia in strada, persi quasi 40 quintali di uva

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento