rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Attualità Oderzo / Via Masotti

Cantiere all'istituto "Sansovino" di Oderzo: Marcon in sopralluogo

Il termine dei lavori è previsto per l'autunno. Presente alla visita anche la sindaco di Oderzo Maria Scardellato

Nella giornata di lunedì il presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon ha effettuato un sopralluogo all'Istituto tecnico commerciale "Sansovino" di Oderzo per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori in corso nella scuola: gli interventi, dal valore complessivo di oltre 1.500.000 euro, riguardano più ambiti, in particolare  la manutenzione straordinaria e la sostituzione dei serramenti, l'adeguamento del sistema antincendio, l'efficientamento energetico dell'edificio attraverso l'installazione di luci LED al posto delle lampadine tradizionali e di un impianto fotovoltaico. Il termine dei lavori è previsto per l'autunno. Hanno preso parte al sopralluogo anche la sindaca di Oderzo, Maria Scardellato, e il dirigente scolastico del Sansovino, Michele Botteon, oltre ai tecnici provinciali e l’assessore comunale ai lavori pubblici.

L’istituto tecnico commerciale "Sansovino" è stato costruito negli anni Settanta ed è situato in via Masotti, 1 a Oderzo. Oltre alle aule didattiche, l'edificio è costituito da una palestra, una centrale termica, dai laboratori di chimica, fisica, informatica, dagli uffici amministrativi e da un archivio. Nel dettaglio, i lavori consistono nella sostituzione della maggior parte dei serramenti esterni con nuovi serramenti in alluminio a taglio termico, nella messa in sicurezza dei sopraluce in vetro singolo presenti sulle porte interne attraverso una pellicola certificata, l'installazione di tende frangisole motorizzate per garantire protezione termica e l'antiabbagliamento, l'isolamento della parte interna dei davanzali per evitare dispersioni di calore e il conseguente aumento dei costi di riscaldamento (o raffreddamento) dell'edificio.

Per quanto riguarda l'adeguamento del sistema antincendio, la Provincia ha programmato la realizzazione di un nuovo impianto di rilevazione e allarme, la compartimentazione del magazzino al piano terra, del vano quadri elettrici e di ulteriori vani deposito, l'adeguamento puntuale dell’apertura delle porte, per facilitare l'uscita, lo spostamento dell'armadio contenente le sostanze per le sperimentazioni dal laboratorio di chimica al vano deposito, nonché la realizzazione di un'uscita che porti direttamente in luogo sicuro. Nei locali della palestra è prevista l'installazione di un idrante UNI 45, sul retro, la realizzazione di due nuove uscite di sicurezza, la creazione di un filtro a prova di fumo, il rifacimento della pavimentazione e il ripristino delle pannellature dei paramenti verticali, l'installazione di un impianto di spegnimento automatico ad aerosol di sali di potassio al piano terra e, infine, l'adeguamento dell'impianto di illuminazione di emergenza.

Sono in corso, inoltre, gli interventi di riqualificazione energetica inclusi nel contratto EPC (Energy Performance Contract) del Global Service Manutentivo di quarta generazione. Nello specifico, sono già terminati i lavori di sostituzione delle vecchie lampade con circa 500 lampade a led in corridoi, aule e uffici, così come l’installazione di 75 valvole termostatiche, mentre è ancora in fase di completamento la predisposizione di un impianto fotovoltaico da 35,6 kWp di potenza. A breve saranno installati i temporizzatori docce nella palestra e nuovi circolatori a giri variabili con adeguamento delle tubature nella centrale termica.

“Anche  questo intervento su più fronti al Sansovino si inserisce nell'ambito delle numerose opere di riqualificazione energetica eseguite dalla Provincia nelle scuole superiori – sottolinea Stefano Marcon, presidente della Provincia di Treviso – qui a Oderzo proprio il 20 luglio abbiamo avviato anche I lavori di manutenzione al Cerletti a Piavon. A fine marzo avevamo presentato ai Dirigenti scolastici di tutto il territorio degli istituti coinvolti i lavori di efficientamento di imminente realizzazione, per un costo complessivo di 4.000.000 di euro. Quello che prevediamo di ottenere, grazie a questi interventi, è una riduzione dell'8% dei consumi termici, del 30% dei consumi elettrici e di oltre 1700 tonnellate di anidride carbonica all'anno. La nostra linea è sempre su due binari: scuole più sicure, ottimizzate dal punto di vista energetico e a ridotto impatto ambientale, per offrire ai giovani una didattica migliore e, al contempo, salvaguardare il pianeta”.

“Sono molto contenta della proficua collaborazione con la Provincia – evidenzia Maria Scardellato, sindaca di Oderzo – nonostante l'incremento dei prezzi dei materiali e le difficoltà nei cantieri, che stiamo vivendo anche come Comuni, l'intervento non ha subito alcun rallentamento e di questo ne siamo grati. Pochi giorni fa sono partiti anche I lavori, sempre a opera della Provincia, relativi alla copertura, ai serramenti e ai bagni di un altro nostro istituto, il Cerletti. Ringrazio, dunque, il presidente Marcon per l'attenzione riservata e il costate dialogo condiviso, che sono sicura porterà ulteriori risultati in futuro”.

“Un intervento che attendavamo da tempo e che ora finalmente giunge a compimento – conclude Michele Botteon, dirigente scolastico – che consente di  mettere a norma e in sicurezza il nostro Istituto.  Ringraziamo pertanto la Provincia per aver destinato le risorse e aver così garantito alle studentesse e agli studenti una scuola più confortevole e rispettosa dell'ambiente”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere all'istituto "Sansovino" di Oderzo: Marcon in sopralluogo

TrevisoToday è in caricamento