rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Preganziol

Danneggiato dai vandali, il capitello della Baratta torna a vivere

A Preganziol, la vecchia edicola cristiana con l'immagine della Madonna è stata sistemata grazie all'intervento del consigliere comunale Dino Vecchiato

Prima di Natale il consigliere comunale Dino Vecchiato, appassionato ricercatore storico, aveva denunciato la situazione penosa nella quale versava il capitello della Baratta, originariamente incastonato in un albero all’incrocio tra Via Luisello, Via Baratta e Via Sagramora, la strada che da Preganziol-Sambughè porta a Settecomuni-San Trovaso.

Il capitello, dalla scorsa estate, era stato danneggiato e posizionato a terra senza più nessun intervento per ripristinarlo e rimetterlo nel suo luogo originario. La prima edicola cristiana relativa a questo capitello, risale alla fine del XV secolo e nel tempo è stato sorvegliato sempre dalla famiglia De Rovere-Carraretto, che un tempo abitava nella vicina casa rustica. Grazie all'interessamento del consigliere comunale Vecchiato, il capitello è stato riparato e riportato a “nuova vita” tramite l’apposizione di un palo metallico in cima al quale è stata posizionata la vecchia edicola con l’immagine della Madonna.

«Mi fa molto piacere - afferma Vecchiato - che nel nostro territorio sia tornato a “custodire” l’incrocio questo segno di dedizione cristiana e di storia. E’ importante mantenere le tradizioni e le tracce del nostro passato. Credo che noi amministratori comunali dobbiamo avere molta attenzione per le piccole e grandi cose che contraddistinguono la nostra comunità. Innanzitutto dobbiamo girare il territorio e vedere con i nostri occhi le varie situazioni da salvaguardare e, ove possibile, porre rimedio con buon senso e amore per la comunità di Preganziol. Questa storia ha avuto un lieto fine e, soprattutto, ha contribuito a mantenere viva la nostra cultura e tradizione, generata questa volta soprattutto dalle radici cristiane».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiato dai vandali, il capitello della Baratta torna a vivere

TrevisoToday è in caricamento