rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Mansuè

Carabiniere negoziatore salva bimba di cinque anni: arriva il plauso di Zaia

Il presidente della Regione Veneto sul caso di Mansuè: «Questo è solo un esempio di quanto l’azione dei carabinieri sia da lodare. A fare la differenza è stata la capacità di empatizzare e dialogare con una persona disperata»

“Ringrazio di cuore tutti gli uomini dell’Arma che ieri sono intervenuti, riuscendo a riportare alla ragione un quarantenne che si era barricato in casa con la figlioletta, perché temeva di perdere l’affidamento. Una situazione di disperazione estrema che, grazie alla professionalità e all’umanità di chi è intervenuto, in particolare al Maresciallo negoziatore del Comando provinciale di Treviso e al Comandante della Compagnia di Conegliano, si è risolta con la persuasione dell’uomo e con il rilascio della bambina". Così il Presidente della Regione del Veneto commenta l’episodio accaduto ieri a Mansuè nel quale l’intervento dei carabinieri ha permesso, dopo oltre tre ore di trattativa, di risolvere per il meglio la situazione in cui un uomo si era barricato dentro casa con la figlia di 5 anni, della quale temeva di perdere l'affidamento.

"Questo è solo un esempio di quanto l’azione dei carabinieri sia da lodare e da ringraziare. Qui a fare la differenza è stata la capacità di empatizzare e di stabilire un dialogo con una persona disperata. L’empatia è una dote delle nostre forze dell’ordine, che, una volta di più, ieri hanno dimostrato di essere dei veri angeli custodi. Grazie ancora e complimenti per l’operazione che ha garantito l’incolumità di una bambina” conclude Zaia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabiniere negoziatore salva bimba di cinque anni: arriva il plauso di Zaia

TrevisoToday è in caricamento