menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri in congedo donano duemila euro per il restauro delle Mura di Castelfranco

Bellissimo gesto da parte degli uomini dell'Arma oggi in congedo. La loro donazione servirà a sistemare le mura di Castelfranco. La cerimonia di consegna è avvenuta in municipio

CASTELFRANCO VENETO Venerdì mattina, in sala consiliare, il vicesindaco di Castelfranco Veneto, Gianfranco Giovine, ha ricevuto dalle mani dei vertici dell’Associazione nazionale carabinieri in congedo un contributo di duemila euro da destinare al restauro delle mura cittadine.

Il vicesindaco sta coordinando da diverse settimane le varie azioni di reperimento fondi per il restauro delle mura, il cui costo ammonta circa a sette milioni di euro. In questa direzione sono andati gli sforzi per la ricerca di finanziamenti diretti europei, ma anche all’attivazione dell’Art Bonus ancora disponibile per le aziende che intendono investire nella salvaguardia delle mura. Sforzi che non hanno però ottenuto l’obiettivo sperato. Nonostante questo l’amministrazione comunale, con propri fondi, è intervenuta con 700 mila euro utilizzati per il restauro della torre di Nord-Ovest di prossimo collaudo e apertura al pubblico. Si è invece aperto in questi giorni il cantiere della torre di Sud-Est finanziato dal Ministero dei Beni culturali per 500 mila euro. In parallelo, con la collaborazione dell’emittente televisiva Antenna Tre è stata promossa la campagna di raccolta fondi popolare con circa un centinaio di cittadini (anche da fuori Castelfranco) che hanno risposto donando piccole somme. Ad oggi son stati raccolti circa 5 mila euro. A consegnare l’assegno questa mattina, il presidente dell’ANC Castelfranco, il sottotenente Antonio Mario Ria presente con alcuni soci e con il presidente del gruppo di Protezione civile, Franco De Faveri.

Al momento della consegna, il vicesindaco ha commentato la donazione dei carabinieri in congedo con queste parole: "A nome mio e dell’intera città voglio esprimere il più sincero ringraziamento all’Anc per questo gesto straordinario. Un gesto dato da chi vuole bene a Castelfranco. Non mi stanco di ricordare che per raggiungere la somma prevista per il restauro delle mura è sufficiente una donazione anche di piccole somme. Abbiamo calcolato che sono sufficienti anche solo 2 euro per mattone. Lo slogan “addotta un mattone” va in questa direzione. Guai però a parlare di elemosina, ma questi sono atti di alta generosità, aiuti diretti e concreti da persone sensibili per un patrimonio che è di tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

social

Tre pasticcerie trevigiane in sfida a Cake Star

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento