rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità Borgo Camillo Benso Conte di Cavour

Dal Pio X al King’s College di Londra: Carlo Attilio sogna la carriera diplomatica

Carlo Attilio Gumirato si è diplomato quest'anno al Pio X International di Treviso e ora è in attesa della chiamata dalla prestigiosa università londinese: «Grazie agli studi fatti punto ad una carriera internazionale»

Si chiama Carlo Attilio Gumirato, ha 18 anni appena compiuti e sogna una carriera nella diplomazia internazionale o nelle istituzioni europee. Nonostante la giovane età, Carlo Attilio ha, dunque, già le idee chiare su “cosa vorrebbe diventare da grande” e un primo passo lo ha compiuto inviando la domanda di iscrizione per il prossimo anno accademico al corso di laurea in Storia e relazioni internazionali al King’s College di Londra, la più prestigiosa università inglese per quanto riguarda gli studi storici e umanistici. Aiutato dai professori della sua scuola, il Pio X International, ha presentato tutte le carte necessarie. Grazie a un risultato di ben sei punti sopra la media internazionale, i requisiti di merito ci sono. Ora attende, a giorni, la conferma della sua application. «Il contesto internazionale di una città come Londra mi ha sempre affascinato - racconta il ragazzo -, inoltre il King’s College sarebbe la migliore opportunità per me, visti i miei interessi nel campo degli studi storici. Al momento sia io che i miei insegnanti siamo in trepidazione, in attesa dell’esito della domanda».

Carlo Attilio ha frequentato il collegio vescovile Pio X fin dalla seconda elementare, ed è dunque cresciuto fra le mura dell’istituto. Alle superiori ha frequentato per i primi due anni il liceo scientifico, con percorso English Plus, fiore all’occhiello dell’offerta formativa in inglese dei licei, che si avvalgono dei programmi della Scuola Internazionale, poi è arrivata la decisione di cambiare percorso e approdare all’International: «Volevo puntare su materie più umanistiche e soprattutto sulla lingua inglese, così ho effettuato il passaggio. All'inizio non è stato facile, poiché i meccanismi dell’International Baccalaureate Diploma Programme sono un po’ complessi e non di immediata comprensione. Tuttavia, anche i miei compagni, nel passaggio tra il primo biennio e quello successivo hanno dovuto affrontare diversi cambiamenti, insieme a loro e con il sostegno degli insegnanti mi sono adattato presto e oggi so che è stata la decisione più giusta. Ho potuto crearmi un percorso di studi personalizzato, scegliendo le materie di studio; la scuola mi ha dato la capacità di ampliare il mio sguardo in maniera critica e analitica, è stato molto stimolante. Grazie a ciò, oggi, posso guardare al mio futuro in tutte le direzioni, con tante strade aperte in Italia e all’estero». I docenti e tutto il personale del Collegio Pio X che hanno accompagnato Carlo Attilio nel suo percorso, ora gli porgono, orgogliosi, il loro augurio per il futuro con le parole dell’IB Coordinator, il professor Moreno Caronello: «Usa ciò che hai appreso e imparerai a diventare una versione sempre migliore di te stesso, nella ferma convinzione di avere il diritto, quando si presenterà l'opportunità, come dice un buon amico, di scegliere nella vita, piuttosto che essere scelto».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Pio X al King’s College di Londra: Carlo Attilio sogna la carriera diplomatica

TrevisoToday è in caricamento