rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Attualità Centro

CartaCarbone festival: ecco tutti gli appuntamenti per la terza giornata di sabato

Atteso "Apriti Mare!" con Laura Pariani e poi l’installazione in Loggia che dialoga con arte e architettura con contemporanee tematiche dalla realtà aumentata al “metaverso”

Commozione in platea per l’attesa apertura dell'ottava edizione. Stefano Dal Bianco e Alberto Sinigaglia aprono l’evento “Per Andrea Zanzotto” un discorso intimo sulla loro personalissima esperienza di conoscenza del poeta di Pieve di Soligo con aneddoti pieni di rispetto e calore. Proiettato il primo talk show di Rai 3, Vent’anni al Duemila è stata “una trasmissione nuova e pericolosa” come l’ha definita Sinigaglia che intervistava nel 1981 i protagonisti della letteratura universale tra cui Zanzotto, definendolo “un poeta potente e fondamentale, abitudinario e eroico sempre con il termometro in mano più della penna”.

Sold out in Loggia anche per l’evento di Giacomo Moro Mauretto con “Entropy for life”  lo youtuber che ha coinvolto il pubblico interessato tra biologia e scienze quante specie ci sono nella terra? Più di 10 milioni e lo sapevate che gli insetti sono il gruppo con più specie sulla terra? Per Maida Vale entusiasmo e musica per questo caso editoriale della Ronzani Editore. Gremito l’Auditorium delle Stefanini per la proiezione di Logos Zanzotto del regista Denis Brotto introdotto da Stefano Dal Bianco che ha contribuito con la sua partecipe commozione al docufilm che traduce la poesia attraverso le immagini: “la poesia è materia sfuggente, è una sfida filmare una cosa invisibile o quasi". Sabato 16 ottobre ci attende un calendario ricchissimo.

E’ il giorno della Beltà, seconda Maratona poetica dedicata ad Andrea Zanzotto, alle 18 a  Ca’ dei Carraresi e della tavola rotonda a lui dedicata, Zanzotto Disperso e Traduttore, alle 15.30 sempre a Ca’ dei Carraresi in Sala Conferenze, a cura di Stefano Dal Bianco (Università di Siena), e con Giuseppe Sandrini, Francesco Carbognin, Giorgia Bongiorno e Laura Toppan. Uno spettacolo, un viaggio poetico musicale nell’opera di Andrea Zanzotto: Nel Serto di pause e parole di Giovanna Frene e Federica Lotti, alle 11.30  alla Sala Conferenze di Ca’ dei Carraresi. Alle 10.30, negli spazi di NaturaSì, un incontro dal titolo Il Verde orizzonte si infiamma, con Patrizia Magli e Federica Augusta Rossi: colonna sonora blues per questa storia che intreccia vite di una generazione tra un prima e un dopo il 1989, anno della caduta del Muro di Berlino.

Alle 11 a Palazzo Rinaldi con Elisa Ruotolo e Fulvio Luna Romero, Quel luogo a me proibito: quanto coraggio serve per assumersi la responsabilità del proprio piacere? L’edizione del 2021 di CartaCarbone abbraccia grandi e recenti perdite del panorama della letteratura. Alle 16, all’Auditorium Santa Croce, presenteremo Letteratura assoluta. Le opere e il pensiero di Roberto Calasso di Elena Sbrojavacca intervistata da Nicola De Cilia. La giovane studiosa trevigiana ci offre per la prima volta una mappa dell’Opera di Calasso, che va dall’India del Veda alla Parigi degli Impressionisti.

Tre gli eventi in collaborazione con Fondazione Benetton, a Palazzo Bomben alle 11.30 Il territorio del coraggio di Silvia Gavino presentata Elena Filini: storie da non dimenticare, storie che dovrebbero fare da esempio a tutte le donne che si trovano in situazioni critiche  e conflittuali e a volte drammatiche ma che trovano la forza e il coraggio di uscirne con grande dignità. Alle 16 Giardini storici, verità e finzione con Luigi Latini, Patrizia Boschiero, Franco Panzini e Simonetta Zanon. Alle ore 18, Enzo Rammairone ci parlerà di Atlante occidentale di Daniele Del Giudice, nella versione arricchita del Taccuino di Ginevra curato da Rammairone stesso. A dialogare con lui, Sara D’Ascenzo: una celebrazione per ricordare Daniele Del Giudice, altra grave perdita del mondo culturale.

Attesa per l’evento alle 16 alla Loggia dei Cavalieri, Dolomiti: bellezza ultraterrena, con il Comitato Scientifico di Fondazione Dolomiti Unesco, che quest’anno patrocina il festival, alla presenza della direttrice della Fondazione Mara Nemela,  l’antropologo Annibale Salsa e il ricercatore e museologo Marco Tonon, anche vice presidente di Fondazione Mazzotti. Evento di punta per l’estrema attualità del tema. Il 16 ottobre all’Auditorium Santa Croce, Stefano Calabrese con un evento dal titolo Come cambiano le storie ci parlerà di come raccontare e raccontarsi sia un istinto primario, sopravvissuto all'evoluzione. Ma cosa significa raccontarsi? Cosa muove nel nostro corpo e nella nostra mente una storia e come influenza la nostra esperienza? E soprattutto, come sono cambiate le narrazioni con l'avvento della tecnologia?

Il salotto cittadino della Loggia dei Cavalieri quest’anno accoglierà una installazione che interpreta la forte connessione tra poetica e tecnologia. Il dialogo tra l’artista Vincenzo Marsiglia, l'unico ad aver portato la tecnologia hololens nell'arte ed Ennio Bianco esplorerà il rapporto fra architettura e arte a partire dall’installazione della Loggia dei Cavalieri, e si addentrerà anche nelle ultime ricerche sulla realtà aumentata. Un dialogo quello di sabato 16 ottobre alle ore 19.30 che ci porterà nel “Metaverso”, un mondo virtuale condiviso dove potremo vivere, lavorare, creare e giocare. Immergersi nello spazio. Il paesaggio nella videoarte, un vero e proprio social media 3D in tempo reale nel quale lo spazio fisico e virtuale saranno percepiti come un’unica realtà. Occhi nuovi per guardare il patrimonio artistico delle città del mondo. Si chiuderà  la terza giornata con un evento attesissimo andato sold out in poche ore: con Marta Cuscunà, La semplicità ingannata, alle 21 all’Auditorium Stefanini, uno spettacolo di satira pluripremiato, per attrici e pupazze, sul lusso d'esser donne. 

Si consiglia di monitorare costantemente ccf8.eventbrite.com per eventuali nuove disponibilità. Per chi volesse decidere all’ultimo momento, vi invitiamo a presentarvi all’evento scelto, e se risulteranno disponibilità, una volta registrato e provvisto di green pass potrete partecipare! Il programma completo dell’edizione 2021 è consultabile online sul sito www.cartacarbonefestival.it e sulle brochure tascabili distribuite in città. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

CartaCarbone festival: ecco tutti gli appuntamenti per la terza giornata di sabato

TrevisoToday è in caricamento