Casa Fenzi, disposte dalla Procura tre nuove autopsie

Si tratta di Elisa Di Gino Dolfo e Andrea Zanardo, morti il 10 maggio e di un terza persona morto l'altro ieri. I primi esami si svolgeranno venerdì. Sette i fascicoli d'indagine aperti

Si allarga macchia d'olio l'inchiesta su Casa Fenzi

Si allarga a macchia d'olio l'inchiesta su Casa Fenzi, la struttura per anziani di Conegliano finita nell'occhio del ciclone per le morti sospette da Corona virus.

Il sostituto procuratore Anna Andretta ha infatti disposto tre nuove autopsie su altrettante anziani deceduti nella Rsa. Si tratta di Elisa Di Gino Dolfo e Andrea Zanardo, morti il 10 maggio, ospiti della struttura ed entrambi colpiti da quella che sembra essere una grave infezione polmonare, che si sospetta possa essere stata originata da una infezione da Covid 19. Anche il terzo anziano, morto l'altro ieri, è stato stroncato da un sospetta polmonite. Le autopsie della Di Gino Dolfo e di Zanardo si svolgeranno venerdì.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salgono quindi a sette, per il momento, i fascicoli di indagine, tutti per omicidio colposo a carico di ignoti, aperti dalla Procura. Gli altri hanno come oggetto i decessi dell’operatore socio sanitario Angelo Fantucchio e degli ospiti Liliana Moretti, Gianantonio Baccin, Liliana Girardi Nori, Vincenzo Sapia e Giuseppe Forner. Il Covid 19, lo hanno rivelato le autopsie effettuate nelle scorse settimane, è stato di certo la causa determinante della morte di Fantucchio e Forner mentre per gli altri cinque, Moretti, Baccin, Girardi Nori e Sapia, si dovrà attendere l’esito degli esami microbiologici effettuati sui campioni di tessuto prelevati durante gli accertamenti clinici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

  • Scivola e batte la testa dopo un volo di 13 metri: muore a 21 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento