Case Ater, legge modificata il sindaco di Treviso: «Grande lavoro di squadra»

Il commento di Mario Conte dopo la decisione della Regione di modificare i canoni di assegnazione delle case popolari in Veneto: «Importanti i confronti e gli incontri con i cittadini»

Esprimo soddisfazione per la manovra della Giunta Regionale che ha definito le modifiche delle regole di assegnazione degli alloggi di edilizia pubblica e introdotto correttivi al metodo di calcolo dei canoni. 

Tali correttivi - che andranno a tutelare anche i trevigiani meno abbienti, gli anziani e i nuclei familiari composti da una persona sola oltre che a scorporare dal calcolo i patrimoni infruttuosi - sono il frutto di un grande lavoro, per quanto riguarda i casi di Treviso, di confronto e analisi del Presidente della Regione Veneto Luca Zaia e dell’assessore regionale Manuela Lanzarin con il presidente dell’Ater di Treviso Luca Barattin. Di fondamentale importanza sono stati anche gli incontri quotidiani con i cittadini che hanno permesso la predisposizione e la consegna agli Amministratori regionali del dossier contenente le richieste e l’elencazione delle situazioni più critiche. Il dialogo e il confronto diretto non possono che produrre risultati concreti per il benessere e alla tutela delle persone, soprattutto quelle degli anziani, che avranno garanzie sul diritto a conservare l’abitazione, e gli indigenti, che potranno contare su canoni contenuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • Si schianta con l'auto poco distante da casa: morto un padre di famiglia

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento