Domenica, 19 Settembre 2021
Attualità Casier

Caserme Zanusso e Serena: vaccinato quasi il 90% dei profughi

Numerosi stranieri, già ospitati e ormai non più in accoglienza, hanno approfittato dell’occasione per recarsi presso le due caserme per ricevere il vaccino

Con l'obiettivo di preservare la salute pubblica ed individuale, e di contrastare la diffusione del Covid-19 nel rispetto della campagna vaccinale adottata dall'Ulss 2, la Prefettura di Treviso già nel mese di giugno ha concordato con l’Azienda Sanitaria di sottoporre a vaccinazione gli ospiti dei Centri Accoglienza Straordinaria presenti sul territorio, evidenziando l’importanza di includere il maggior numero possibile di persone superando anche possibili barriere comunicative ed eventuali criticità.

L’iniziativa è stata accolta positivamente in tutte le strutture e quasi tutti gli ospiti hanno espresso la volontà di sottoporsi alla vaccinazione. Ad oggi nelle strutture di maggior capienza, come all'ex Caserma Serena e all'ex Caserma Zanusso, sono stati vaccinati con la prima dose rispettivamente l’89% e l’88% degli ospiti presenti. I richiedenti asilo assenti il giorno della somministrazion,e e quindi non ancora vaccinati, riceveranno la prima dose nei prossimi giorni.

Si è inoltre registrato che numerosi stranieri, già ospitati e ormai non più in accoglienza, hanno approfittato dell’occasione per recarsi presso le due caserme per ricevere il vaccino, esternando anche la volontà di fare proselitismo in modo da intercettare il maggior numero di loro connazionali. Per gli ospiti in accoglienza diffusa, a tutt’oggi non ancora vaccinati, l’Asl procederà nei prossimi giorni ad effettuare la somministrazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserme Zanusso e Serena: vaccinato quasi il 90% dei profughi

TrevisoToday è in caricamento