Il Comune di Casier destina 50 mila euro dell’avanzo di bilancio alla solidarietà

L'Amministrazione ha deciso di aprire un fondo per aiutare i più deboli nell’emergenza Coronavirus

Il Municipio di Casier

Un fondo per aiutare la comunità in difficoltà, la creazione di un “prezioso salvadanaio” - come spiega il sindaco Renzo Carraretto - per attuare una serie di interventi sociali in modo concreto e trasparente. Un passo importante è stato compiuto dall’Amministrazione Comunale di Casier che nelle ultime ore ha deliberato di destinare una quota dell'avanzo di bilancio all'emergenza Covid-19 per la propria comunità, il quale sarà disponibile dopo l’approvazione del rendiconto.

Il provvedimento, in particolare, istituisce un fondo «finalizzato a sopperire alle cause di disagio economico e sociale causate dall’emergenza Covid-19, per le famiglie e i cittadini in notevole difficoltà economica. Decisione che va ad aggiungersi ai fondi già erogati dal Governo per la spesa di generi alimentari. Un sostegno concreto per pagare una bolletta, la retta scolastica, le medicine e quanto ancora potrebbe servire in un futuro che, per molti, si presenta davvero incerto. Anche le attività produttive potranno beneficiarne, per tamponare particolari situazioni di bisogno, in attesa dei contributi statali» ha dichiarato il sindaco Renzo Carraretto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La volontà della Giunta è quella di dare, per prima, un segnale di sostegno economico ai nostri concittadini in difficoltà, per rendere meno faticoso l’isolamento e la gestione del bilancio familiare che, in molti casi, ha subito gravi ripercussioni a causa della sospensione delle attività lavorative, con la consapevolezza che le situazioni di ristrettezza che toccano in primo luogo le famiglie hanno riflessi sull’intera vita della nostra comunità. Nello stesso tempo - spiega il sindaco - sentiamo il bisogno di affiancarci alle nostre attività produttive particolarmente penalizzate dalla situazione contingente, per dare loro un segnale importante di aiuto e di condivisione, perché nessuno possa sentirsi solo». Attraverso i canali di comunicazione del Comune saranno fornite tutte le indicazioni per la presentazione delle richieste di contributo da parte dei cittadini bisognosi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Covid, Zaia: «In arrivo nuova ordinanza per limitare gli assembramenti»

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento