menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il taglio del nastro

Il taglio del nastro

Centro “Domenico Sartor”: taglio del nastro per il giardino sensoriale e gli spazi benessere

Mercoledì l’inaugurazione dell’area verde e dei rinnovati locali interni

Mercoledì si è tenuta la cerimonia inaugurale per il nuovo giardino sensoriale e gli spazi benessere interni del Centro Servizi alla Persona Domenico Sartor, in Via Ospedale 12 a Castelfranco Veneto. Due aree completamente rinnovate, parte di un ampio piano di ammodernamento della struttura che ha visto la collaborazione dei prof Francesca Pazzaglia e Raffaele Cavalli, rispettivamente del Dipartimento di Psicologia Generale (DPG) e del Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali (TESAF) dell'Universita di Padova, pensate per migliorare la qualità della vita non solo degli ospiti ma anche di tutti coloro che frequentano il centro.

Cuore pulsante dell’intervento di ristrutturazione, che coinvolge gli aspetti psicologici e la persona a 360 gradi, un piccolo eden aperto ufficialmente da domani al pubblico: il Giardino Sensoriale. Un’area verde pensata per stimolare i cinque sensi, in modo da agevolare il recupero psicofisico e la stimolazione cognitiva. Un angolo di paradiso, dove contemplare la natura, tra colori, suoni, profumi, sapori, ed esperienze tattili, che sarà destinato anche ad ospitare attività e laboratori all’aria aperta. Uno spazio, quello del Giardino Sensoriale, protetto ma al tempo stesso aperto e progettato in continuità con i locali interni del Centro Domenico Sartor. I nuovi spazi interni, infatti, sono stati dotati di una grande vetrata per godere della vista del nuovo polmone verde della struttura in tutte le stagioni. Un meraviglioso dialogo tra interno ed esterno, ulteriormente animato nel salone del bar dall’isola verde – uno spazio interno riservato alle essenze vegetali – che, insieme ai colori chiari e al rinnovamento dell’illuminazione, favoriranno il benessere e faciliteranno l’orientamento degli anziani in struttura.

sartor2-2

Sono intervenuti il presidente del Sartor, Maurizio Trento, la direttrice del Sartor, Elisabetta Barbato, il presidente della Provincia di Treviso e sindaco di Castelfranco, Stefano Marcon, il presidente regionale URIPA (Unione Istituti per Anziani) Roberto Volpe, la docente del dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova, Francesca Pazzaglia, il presidente Comitato Ospiti e Familiari dell'Istituto Sartor, Giuseppe Pesce. Poi, don Dionisio ha benedetto l’opera. Al taglio del nastro ha partecipato Marica Galante, assessore a ecologia e ambiente del Comune di Castelfranco Veneto, assieme a nonna Metilde ospite 96enne del Sartor. Poi, alcuni alunni del Conservatorio Steffanidi Castelfranco Veneto hanno allietato l’inaugurazione con un concerto dedicato.

«Abbiamo scelto di mettere gli anziani al centro dei nostri progetti, ecco allora il Giardino Sensoriale e i nuovi spazi benessere. Tra ospiti, famigliari, dipendenti e volontari, il Sartor è una famiglia da oltre 1.000 persone»: hanno detto Elisabetta Barbato e Maurizio Trento. «Il Sartor è un fiore all’occhiello del territorio e questo progetto innovativo ne è la conferma»: ha continuato Stefano Marcon, seguito da Roberto Volpe: «Vedere così tanta gente è il segno che questo Centro per Anziani guarda a tutta la comunità». Infine la dottorezza Pazzaglia ha illustrato tutte particolarità del giardino sensoriale e Pesce ha portato il saluto dei famigliari. La Barbato ha poi ringraziato tutti i collaboratori che hanno contribuito alla crescita del centro: Il Comune di Castelfranco Veneto, la Fondazione Altre Parole Onlus, l’Istituto Professionale Rosselli di Castelfranco, l’Istituto Agrario Domenico Sartor di Castelfranco, il Conservatorio Steffani di Castelfranco,
l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri di Castelfranco, l’Istituto Tecnico Commerciale e Geometri Martini di Castelfranco, l’associazione Pensionati Artigiani ANAP, il Lions Club di Castelfranco, tutte le ditte, Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco, il Comitato Famigliari, i volontari, i professionisti e i dipendenti e i collaboratori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento