menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesca Michielin

Francesca Michielin

I 50 anni del conservatorio "Steffani": gli auguri di Francesca Michielin

La festa a Castelfranco Veneto il 10 luglio. Oltre alla celebre cantante che diffonderà un omaggio social, è stata preparata una clip video con Mario Brunello, Giuliano Carmignola, Andrea Marcon e tanti altri ex allievi diventati grandi musicisti

Cinquant'anni di vita e molti prestigiosi musicisti usciti dalle aule del Conservatorio Agostino Steffani. Dal Teatro La Scala alla Fenice, dall'opera di Roma alla Carnegie Hall, dal Conservatorio Reale di Copenaghen al Mozarteum di Salisburgo sono già molti gli auguri degli ex allievi diventati vip. Tra questi sono attesi nelle prossime ore quelli di un'eccellenza dell'istituto, la cantante Francesca Michielin che per l'occasione omaggerà il Conservatorio sui suoi social.

«Avevo i capelli lunghi, ero un po' discolo. Ogni giorno facevamo la gara per raggiungere la cima del torrione e il direttore ci rincorreva. Ma qui ho scoperto l'amore per la musica. Vendramelli, Egano, Carmignola: erano i miei supereroi. Ho cercato di essere come loro. Tra queste aule c'è un pezzo importante della mia vita». Così Mario Brunello racconta nel lungo video di amarcord registrato per gli auguri al "suo" conservatorio. «Qui sono stato studente -conclude- poi per breve tempo docente di musica da camera e infine presidente, quando direttore era Massimo Somenzi. Eravamo un duo sulla scena e anche nell'istituzione».

Giancarlo Andretta, celebre direttore d'orchestra, è tornato nella sua aula dopo trent'anni. Si è seduto all'organo e improvvisamente, gli è tornato in mente uno dei brani del diploma. «Sono davvero emozionato- ha commentato- ricordo il diploma in pianoforte, e un anno dopo quello in organo. Nella stanza di storia della musica seguivamo uan giovanissima Elisabetta Pirolo, ma tenevamo d'occhio le scale. Poteva irrompere in ogni momento il temuto direttore Bruno Pasut, che noi chiamavamo Sa-tut per la sua profondissima conoscenza di ogni aspetto della musica».

I soprani Francesca Dotto e Claudia Pavone mandano i loro auguri dal camerino del Teatro La Fenice. Hanno appena concluso la recita di Don Giovanni. «Anni bellissimi e importanti, tanto studio ma non sono mancate le risate. Grazie alla nostra maestra Elisabetta Tandura e buon compleanno Steffani!». Anche il soprano Ines Salazar invia da Bari, dove sta tenendo uan masterclass l'Happy birthday. E dalla buca della Scala, imbracciando il violino, Dino Sossai ricorda il suo diploma sotto la guida di Michele Lot. «Sta per iniziare lo spettacolo, l'orchestra si accorda. Grazie Conservatorio: senza lo studio non sarei qui». Andrea Marcon è a Lipsia alla Thomaskirche. Ha appena terminato di dirigere al festival Bach. "E' un'emozione ricordare quegli anni, la nostra adolescenza vissuta nel segno di una passione enorme e bruciante: la musica». Giuliano Carignola infine da Parigi ricorda i suoi dieci anni come insegnante a Castefranco.

A Venezia, sala concerti del Conservatorio Benedetto Marcello, siede Massimo Somenzi. «Sono stato direttore 11 anni, gli anni dell'energia della speriemntazione dell'entusiasmo. Abbiamo costruito insieme un conservatorio moderno e all'avanguardia». Poi tocca la tastiera e i suoi auguri trasfigurano l'aria. Alessandro Cappelletto è cresciuto tra le stanze del Conservatorio fino a diventare il più giovane orchestrale della Fenice. «Avevo 20 anni quando ho vinto il concorso, ero ancora studente. Ma dal Conservatorio non mi sono mai davvero allontanato. Al punto che sto completando gli studi di composizione». Non solo classica. Gli ultimi auguri arrivano dal pop con Francesca Michielin, un nome che racconta l'evoluzione dell'Università della musica.

Buon compleanno Steffani. Il Conservatorio di Castelfranco Veneto compie 50 anni. Nato nel 1969 come sede staccata del Conservatorio Benedetto Marcello, nel 1980 ha guadagnato lo status di Conservatorio Autonomo.

La Festa

Il Buon compleanno in musica del Conservatorio Agostino Steffani inizia mercoledì 10 luglio alle 21 (ingresso libero) nel giardino di villa Barbarella, a Castelfranco. Qui si terrà un concerto lirico sinfonico che vedrà protagonista l'Orchestra del Conservatorio Steffani diretta da Roberto Zarpellon, gli studenti della classe di canto e il pianista italo americano Nicholas Giacalone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento