menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Egidio Fior e due miss

Egidio Fior e due miss

Lavori socialmente utili, Fior: «Esperienza che mi ha cambiato la vita»

Il giudice del tribunale di Treviso ha valutato positivamente la relazione sulle 180 ore che il noto ristoratore ha svolto, da aprile a novembre, presso la cooperativa Atlantis, per scontare una pena: ora la decisione di proseguire il suo impegno nel sociale

Sono stati dichiarati estinti i reati per i quali era finito a processo il noto ristoratore Egidio Fior, chiamato a rispondere di abuso edilizio e disturbo della quiete pubblica in relazione alle attività del "G Club", la tensostruttura realizzata proprio a fianco del suo famoso ristorante di Via Carpini a Castelfranco. Il giudice questa mattina ha infatti valutato positivamente la relazione sulle 180 ore di lavori socialmente utili che Fior ha svolto, da aprile a novembre, presso la cooperativa Atlantis, che si occupa di persone diversamente abili. Secondo la Procura la struttura sarebbe stata abusiva, non avendo Fior ottenuto le licenze edilizie richieste dal regolamento comunale urbanistico. Il noto ristoratore ha dichiarato oggi di voler proseguire la sua attività di volontariato con i ragazzi della cooperativa. «E' stata - ha detto - una esperienza che mi ha cambiato l'esistenza. Quelle persone continueranno a far parte della mia vita».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tangenziale di Treviso: in arrivo due nuovi Targa System

Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Scuola elementare "Ancillotto": «In isolamento tutte le classi»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento