Ex presidente del Giorgione e agente "Generali", addio a Gaetano Colonna

Si è spento mercoledì mattina all'età di 95 anni presso la residenza per anziani "Villa Tomasi" di Spresiano, dove stava svolgendo la riabilitazione dopo una frattura ad un femore

Gaetano Colonna

E' stato senza dubbio uno tra i presidenti più vincenti della gloriosa e ultracentenaria storia del "Giorgione calcio", guidata nelle storiche stagioni della serie C2 (tra il 1985 e il 1987) oltre ad essere un apprezzato agente assicurativo per le "Generali" in cui lavorò nel dopoguerra nella "sua" Castelfranco e a Cittadella. Lutto a Castelfranco Veneto per la scomparsa di Gaetano Colonna, mancato nella mattinata di mercoledì 11 novembre, all'età di 95 anni (festeggiati lo scorso 6 ottobre) presso la residenza per anziani "Villa Tomasi" di Spresiano, dove si trovava per proseguire la riabilitazione per una frattura ad un femore rimediata nei primi giorni di settembre e operata con successo.

Gaetano Colonna lascia l'amata moglie, Gianna Cheberle, e i figli Francesco, noto avvocato, Giorgio e Alessandra. Particolarmente brillante il ruolo avuto nelle asicurazioni "Generali" in Veneto: tra il 1959 e il 1962 aveva lavorato tra Rovigo e Montebelluna, nel 1962 aveva avviato l'ufficio di Cittadella che non esisteva in precedenza e nel 1968 è subentrato a Castelfranco all'allora agente Renzo Busetto. Per tantissimi anni Colonna ha lavorato a cavallo tra Castelfranco e Cittadella, prima di raggiungere finalmente la pensione nel 1991. Come detto, il suo impegno nello sport e in particolare nel calcio è coinciso con annate memorabili per il Giorgione di cui è stato non solo presidente ma anche dirigente e sostenitore, anche nell'età della vecchiaia. Il funerale di Gaetano Colonna sarà fissato nei prossimi giorni e sarà con ogni probabilità celebrato nella "sua" Castelfranco Veneto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • A Monastier il primo punto tamponi privato: «Accesso senza prenotazione»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento