Attualità

A Castelfranco la nuova mostra a fumetti sul podestà veneziano Giorgio Semitecolo

La mostra illustra fatti, usi e costumi dei castellani di quasi cinque secoli fa. Con il dominio della Serenissima Castelfranco ha avuto un rilancio sia dal punto di vista economico che sotto il profilo culturale e sociale

Domenica 13 giugno, alle ore 11 presso il Teatro Accademico di Castelfranco Veneto, verrà inaugurata la mostra a fumetti "Giorgio Semitecolo, un podestà veneziano a Castelfranco". Roberta Garbuio, Assessore alla Cultura, Biblioteca, Teatro, Museo, presenta così l'evento: "L'anno in corso, causa il perdurare della pandemia di Covid-19, ci ha visto costretti a prolungare limitazioni e restrizioni alle nostre abitudini e libertà. Al tempo stesso però, ci ha ricordato ciò che è veramente importante nelle nostre vite: la salute, il rapporto con la natura, le relazioni con gli esseri umani, la reciproca solidarietà e la collaborazione. Nella convinzione che un giorno tutto ciò sarebbe terminato, l'Amministrazione Comunale ha accolto l'invito della Città di Venezia di prendere parte alle celebrazioni per l'anniversario dei 1600 anni dalla fondazione della città. È stato dunque realizzato un ricco palinsesto di iniziative ed appuntamenti destinato a ricordare come Castelfranco Veneto ha vissuto, da Dominata, i rapporti con la Repubblica di Venezia. La mostra illustra fatti, usi e costumi dei nostri concittadini di quasi cinque secoli fa, in un'ottica di stretta collaborazione con la Città Dominante. Con il dominio della Serenissima, Castelfranco ha potuto vantare un rilancio sia dal punto di vista economico che sotto il profilo culturale e sociale".

Ecco cosa ne dicono gli organizzatori: "E’ nostra intenzione riportare alla memoria la figura di questo podestà, il cui operato a Castelfranco Veneto lasciò molte luci ma anche qualche ombra. Attraverso una rigorosa ricostruzione storica della sua vicenda castellana ripercorreremo lo spirito di un’epoca e potremo cogliere l’essenza del nostro essere, a quel tempo, dominio de tera della Serenissima”. Il personaggio in questione è Zorzi (cioè Giorgio) Semitecolo, che fu podestà di Castelfranco Veneto tra il 1585 e il nel 1586. Osannato da una parte della cittadinanza, ma vituperato dai nobili castellani del tempo, si rese involontario protagonista di un singolare episodio di “contestazione del potere centrale” del quale si resero responsabili alcuni nostri concittadini. Per la particolare caratteristica di simbolicità della figura in esame, vero rappresentante di un’epoca e di una forma di governo, l’obiettivo che ci poniamo è quello di renderne il più possibile divulgativa la trattazione".

Questa mostra si offre al visitatore con un duplice livello di lettura: può essere visitata ed apprezzata solo guardando le immagini, e leggendo le didascalie, per farsi un’idea di quale fosse il ruolo del podestà e di cosa abbia fatto, a grandi linee, Giorgio Semitecolo a Castelfranco; è possibile anche ottenere un livello di conoscenza più approfondito su queste vicende attivando con il cellulare i QR Code posti a fianco di molti dei tabelloni esposti, che metteranno immediatamente a disposizione alcuni testi più analitici redatti dal dott. Giacinto Cecchetto, storico che ha curato i contenuti della mostra.

La mostra sarà visitabile in Galleria del Teatro Accademico dal 13 giugno al 26 settembre 2021 (e quindi per tutto il periodo della rassegna “Notti Magiche”) e sarà richiamata da diverse sagome illustrate disposte nei luoghi strategici del centro storico: un modo originale per ripercorrere le sue gesta e far rivivere con gusto, grazie alla vividezza e all’immediatezza del mezzo, uno spaccato di storia veneziana in terraferma.  Il compito di creare l’apparato figurativo per l’espansione dei contenuti della ricerca storica è stato affidato a Valentino Villanova, giovane fumettista sulla cresta dell’onda. L’opera di ricerca storica e di redazione dei testi che costituiscono la base su cui posa saldamente tutto l’apparato espositivo è stata svolta dal dott. Giacinto Cecchetto illustre storico.

L’esposizione è stata accreditata come evento ufficiale delle celebrazioni dei 1600 anni di Venezia dal Comitato costituito allo scopo dal Comune di Venezia. La realizzazione della mostra è stata possibile grazie al sostegno offerto dal Lions Club di Castelfranco Veneto e la possibilità di esporre i due oggetti del podestà che compendiano la mostra è stata possibile grazie alla Parrocchia del Duomo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Castelfranco la nuova mostra a fumetti sul podestà veneziano Giorgio Semitecolo

TrevisoToday è in caricamento