menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lucia Maragno

Lucia Maragno

“Dentro e fuori luogo”, la consacrazione di Lucia Maragno

Dal 9 al 31 marzo l’artista padovana esporrà le sue opere nella Galleria del Teatro Accademico a Castelfranco Veneto

Le nuove opere dell’artista padovana Lucia Maragno a Castelfranco Veneto. Dopo l’esposizione avvenuta a cavallo tra il 2018 e 2019 a Dolo, le realizzazioni artistiche di Lucia Maragno saranno protagoniste a Castelfranco Veneto dal 9 al 31 marzo nella Galleria del Teatro Accademico. La mostra aprirà i battenti a seguire della Giornata internazionale della donna: una data simbolica e significativa, che celebrerà la sua arte come fine artigianato dell’intelletto, indagando nei luoghi dell’anima in cui la donna e l’artista divengono protagoniste delle nuove frontiere espressive.

Un percorso che sta riscuotendo esponenziali consensi in ambito regionale e non solo, tanto da ottenere – proprio a Castelfranco Veneto nel 2017 – il primo premio nel concorso nazionale acquerello. Alle ore 17.30 di sabato 9 marzo avverrà così l’inaugurazione della personale intitolata “Dentro e fuori luogo”. La mostra sarà ad ingresso gratuito e seguirà i seguenti orari di apertura: da mercoledì a venerdì dalle 16.00 alle 19.00; sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00. “Dentro e fuori luogo” sarà quindi protagonista per tre settiamane grazie al patrocinio dell’assessorato alla cultura della Città di Castelfranco Veneto.

L’INAUGURAZIONE CON GABRIELLA NIERO. A presentare l’esposizione nel pomeriggio di sabato 9 marzo sarà la Dott.ssa Gabriella Niero, storico dell’arte che commenta così in anteprima le opere di Lucia Maragno: «l’esperienza artistica di questa originale autrice si definisce nella percezione della realtà attraverso gli aspetti più variabili colti nella trasformazione visiva. Il percorso dedicato alle vedute “Dentro e fuori luogo”, rappresenta una conquista espressiva meditata a lungo e assimilata da linguaggi contemporanei vicini alla propria personale ricerca. Dentro e fuori luogo, dentro e fuori la materia stessa... la percezione viene spogliata da dettagli per essere essenzializzata, giocata e interpretata attraverso l’arte informale. Nei quadri di Lucia la realtà esterna è il punto di partenza. Successivamente si sviluppano un pensiero e nuovi spazi che si dilatano all’infinito. La pittura ci conduce verso il fascino dell’ignoto non luogo».

Lucia Maragno nella fase creativa di una delle nuove opere che saranno esposte a Castelfranco Veneto-2

CHI E’ LUCIA MARAGNO. Lucia Maragno è nata a Padova ed è diplomata in Grafica Pubblicitaria all’istituto Ruzza. Dal 2012 ha frequentato la  “Scuola Libera del Nudo” all’Accademia Belle Arti di Venezia. Anche i corsi della “Scuola Internazionale di Grafica” – sempre a Venezia – fanno parte del suo percorso formativo. Negli anni la sua esperienza si è arricchita frequentando le scuole dei maestri padovani : Oscar Nalin, Mario Zoppelletto, Elisabetta Marchesi, Bruno Morato, Sergio Bigolin e nell’ultimo periodo Bruno Gorlato.

LUCI IN BOTTEGA, IL LUOGO DELLA SUA CREATIVITA’. Nella sua bottega in via Calogerà 2 a Padova, Lucia Maragno crea costantemente le proprie opere usando tecniche e materiali sempre diversi, condividendole con amiche e amici che trovano significativo lo scambio di esperienze e amicizie. I suoi lavori si possono vedere nel territorio padovano, dei colli euganei e del veneziano, dove in periodi diversi si sono svolte mostre collettive, personali e concorsi. I riconoscimenti non sono mancati con primi, secondi e terzi premi con opere in acquerello e tecniche miste.

La locandina di Dentro e fuori luogo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento