menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le due bare bianche

Le due bare bianche

Castello di Godego, l'ultimo saluto ad Egidio e al piccolo Massimiliano

Lo scorso 20 febbraio il padre strangolo il figlio di 2 anni e poi si tolse la vita. Nel pomeriggio il funerale celebrato da don Gerardo

«Egidio è stato paracadutato nella vicenda in un figlio che sembrava affrontare la vita con qualche incertezza come spesso capita ai bambini. La diagnostica ha evocato alcuni rischi e tanto è bastato per chiudere la speranza». E' solo un passaggio dell'omelia di don Gerardo Giacometti durante il funerale di Egidio e Massimiliano Battaglia, padre e figlio, uniti in una tragedia che resterà per sempre nella memoria dei cittadini di Castello di Godego. Lo scorso 20 febbraio il padre strangolo il figlio, di 2 anni, e poi si tolse la vita. Erano in tanti nel pomeriggio di oggi, 4 marzo, al Duomo di Castello di Godego per dare l'ultimo commosso saluto al 43enne e al piccolo Max a cui era stato diagnosticato un lieve deficit cognitivo. «Questa perdita che ha colpito la nostra famiglia come una tempesta -ha detto Eliana, cugina di Egidio in avvio di cerimonia, leggendo una lettera da parte della famiglia- togliendoci stabilità e certezza ha rimarcato l'importanza della presenza reciproca, quella vera che trascende dalla richiesta d'aiuto e non ammette alcun tipo di giudizio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento